Mercati finanziari: ritorna l’inflazione, cosa aspettarsi nei prossimi mesi?

redazione

Mercati finanziari: ritorna l’inflazione, cosa aspettarsi nei prossimi mesi?

Condividi su:

domenica 03 Ottobre 2021 - 01:24

Se esiste un filo conduttore che unisce i dossier delle principali Banche Centrali del mondo e i mercati finanziari, è di certo il tema dell’inflazione. È ben noto ad addetti ai lavori e non, infatti, che l’aumento dei prezzi, prima o poi, avrà un impatto sulle politiche di alleggerimento monetario messe in atto nel vivo della crisi pandemica, che si sono rivelate tanto fondamentali nel sostegno delle economie reali.

Nonostante la Fed negli Stati Uniti, annunciando il tapering, continui a parlare di reflazione e non di fenomeno strutturale -allontanando nel tempo un intervento sui tassi- e la BCE abbia pianificato un ritiro del PEPP lento e controllato per lo stesso motivo, gli effetti di spinte inflattive sulla supply chain di determinati settori si iniziano a intravedere. Inoltre è da monitorare con attenzione l’esito delle elezioni in Germania, che potrebbe avere ripercussioni sulla prosecuzione della guidance dovish nell’Eurozona.

Tale scenario di non facile lettura complica non poco le scelte di allocazione di medio e lungo termine degli investitori e, alla luce di tutto ciò, potrebbe essere appropriato intensificare l’operatività tattica all’interno dei portafogli, se non addirittura prediligere in questo frangente l’attività di trading online, al fine di limitare l’esposizione overnight esclusivamente a situazioni di controllo.

Perciò numerosi portali di settore stanno redigendo delle guide per aiutare i lettori nella costruzione di strategie di questo tipo. Tra i vari lavori, quello proposto da TradingOnlineTop.com merita di sicuro un approfondimento. La redazione, infatti, è costituita da un gruppo di trader, sul mercato da oltre dieci anni, che hanno impiantato le basi della loro professionalità partendo da zero, proprio come la maggior parte delle persone che formano la platea a cui si rivolgono.

Aspetti specifici del trading di breve termine

Il trading online è un’attività speculativa da eseguire su orizzonti temporali di breve termine, il cui scopo è lucrare sulla differenza tra prezzo di vendita e acquisto di una determinata attività finanziaria. Anche se vi sono molteplici modalità operative per interfacciarsi con il mercato, il focus di tradingonlinetop.com è circoscritto ad un particolare approccio che non richiede la disponibilità di capitali particolarmente elevati.

Ciò è possibile grazie ai servizi erogati da alcuni intermediari che hanno di fatto contribuito a cancellare, rispetto al passato, le barriere di ingresso che non consentivano alla maggior parte degli investitori di negoziare specifici sottostanti.

Trading online: come costruire una strategia operativa

Molti broker online permettono di accedere a quasi la totalità di sottostanti finanziari, sottoscrivendo un conto che, non solo non prevede spese di apertura e mantenimento, ma richiede un versamento iniziale di poche centinaia di Euro, per poter fruire di piattaforme di trading dalle prestazioni tecnologiche estremamente elevate. Difatti, la semplicità con cui gestire gli ordini con pochi gesti e l’interfaccia grafica per analizzare i sottostanti da negoziare, rappresentano solo alcune delle caratteristiche che fanno di questa strumentazione un must have per lo speculatore. Altre funzionalità non meno importanti, ad esempio, sono la leva finanziaria e lo short selling, meccanismi per aumentare la size di un trade e per poter estrarre valore dai movimenti ribassisti di un asset.

Gli esperti di tradingonlinetop.com indicano come strumenti finanziari di punta per la maggior parte dei broker, i Contratti per Differenza. La specificità di tali derivati è che, attraverso le già citate operatività al margine e vendita allo scoperto, danno la possibilità di replicare il prezzo di un sottostante senza detenerlo direttamente: così facendo si può accedere ad una grande varietà di mercati –indici, materie prime, azioni e criptovalute, oltre al più noto forex market– potendo contare sul fatto di avere la facoltà di negoziare anche frazioni del valore di un singolo stock o di un contratto future.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta