Pazienti Covid all’ospedale di Marsala, Diventerà Bellissima risponde a Di Girolamo

redazione

Pazienti Covid all’ospedale di Marsala, Diventerà Bellissima risponde a Di Girolamo

Condividi su:

venerdì 16 Ottobre 2020 - 16:49
Pazienti Covid all’ospedale di Marsala, Diventerà Bellissima risponde a Di Girolamo

Il coordinamento comunale di Diventerà Bellissima interviene sulla vicenda del ritorno dei pazienti Covid all’ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala. Più che una riflessione sul merito dell’indicazione dell’assessorato regionale alla salute, la nota firmata dal coordinatore cittadino di DB Francesco Peloso si presenta come una replica alla nota critica pubblicata dall’ex primo cittadino Alberto Di Girolamo. “Gentile signor Di Girolamo, ex sindaco della nostra amata Marsala: non ci spieghiamo se Le brucia troppo la cocente sconfitta elettorale o se è nella sua disponibilità una sfera di cristallo! Afferma che il nostro Ospedale sia già Covid hospital. Chi glielo ha detto? Dove lo ha letto? L’unica cosa certa è che quando Ella era primo cittadino, allora sì che l’Ospedale Borsellino era chiuso a tutte le cure che allora sì non potevano essere garantite ai cittadini. Eppure era il responsabile locale della Sanità. Quando era Sindaco, stentavamo a leggere qualche Suo intervento sui social, stentavamo a vederLa trovare soluzioni in merito ai problemi (tanti) che affliggevano la nostra città e che oggi rappresentano una nefasta eredità per la nuova Amministrazione Comunale. Come mai a distanza di appena dieci giorni dalla Sua sconfitta e dalla nostra vittoria, si è improvvisamente “svegliato”? Come mai a distanza di dieci giorni dal 5 ottobre parla ai cittadini dopo non averli ascoltati per 5 anni e mezzo?”.

Condividi su:

Un commento

  1. Gaspare Barraco 16 Ottobre 2020 17:27

    Dopo l’attacco di A. Di Girolamo, arrivano gli interventi di E. Lo Curto e quello molto duro di D.Bellissima vs Alberto Di Girolamo. Cav.Ing.Gaspare Barraco.Marsala.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta