Marsala: non si ferma all’Alt dei Carabinieri, era senza assicurazione e patente

redazione

Marsala: non si ferma all’Alt dei Carabinieri, era senza assicurazione e patente

Condividi su:

venerdì 16 Ottobre 2020 - 10:44
Marsala: non si ferma all’Alt dei Carabinieri, era senza assicurazione e patente

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Marsala, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto, Gioacchino Giuseppe Ragaccio, residente a Roma ma, di fatto, senza fissa dimora, gravato da precedenti di polizia. I militari dell’Arma, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, hanno intimato l’alt all’uomo mentre si trovava a bordo della propria autovettura, tuttavia, lo stesso, per sottrarsi al controllo, si è allontanato ad alta velocità mettendo in pericolo l’incolumità degli utenti della strada, oltre che degli stessi Carabinieri. Infatti, poco dopo, l’uomo ha perso il controllo della autovettura ed è andato a sbattere contro una cabina dell’Enel, per poi proseguire la fuga a piedi.

Una volta fermato, l’uomo è stato condotto presso gli Uffici della Compagnia di Marsala dove sono stati svolti degli accertamenti che hanno permesso di appurare che, non solo il veicolo sul quale viaggiava era sprovvisto di copertura assicurativa, ma che lo stesso era privo della patente di guida. L’uomo si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti volti alla verifica dell’assunzione di sostanze stupefacenti. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato dichiarato in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria, in attesa di giudizio direttissimo, in sede del quale il Giudice ha convalidato l’arresto operato dai Carabinieri, sottoponendo il Ragaccio alle misure cautelari dell’obbligo di dimora nel comune di residenza e dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per tre volte a settimana.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta