Primo ciak di un film americano per l’attore marsalese Francesco Torre

Gaspare De Blasi

Primo ciak di un film americano per l’attore marsalese Francesco Torre

Condividi su:

Wednesday 08 May 2019 - 06:38

Francesco Torre, giovane ma già affermato attore e regista marsalese.

Recentemente, seppure manca ancora una sorta di crisma di ufficialità, il suo collega marsalese Alessio Piazza è stato individuato dall’amministrazione comunale come il prossimo responsabile degli eventi culturali estivi. Lei che ne pensa?

“Oltre al fatto che conosco bene il collega, mi congratulo con l’amministrazione per l’idea che ha avuto. Per l’esperienza che ha acquisito negli anni nei vari settori legati alla cultura e alle rappresentazioni, sono certo che Alessio farà bene”.

Nelle passate gestioni una delle cose che gli artisti marsalesi rimproveravano alle varie gestioni dell’organizzazione era la mancanza di dialogo con gli artisti locali

“Sono convinto che la capacità di Alessio di fare squadra, renderà il dilago più semplice”.

Intanto lei che cosa sta preparando per la prossima stagione teatrale?

“Assieme al collega e amico Bruno Prestigio, stiamo approntando alcuni testi originali che metteremo in scena con la nostra compagnia. Si tratterà di un musical, genere che ho “affrontato” anche di recente E’ ancora presto e prematuro anticipare cosa di preciso bolle in pentola. Ma come sempre ci saremo con la nostra presenza nelle estati marsalesi. Ma anche per la ripresa autunnale nei teatri”.

Lei in passato non ha disdegnato incursioni anche in altri generi di rappresentazioni.

“Anche se il teatro resta sempre la mia passione, non posso certo dire che altre forme di comunicazione culturale non mi interessano”.

E’ confermata l’indiscrezione che sta per partecipare alle riprese di un film americano?

“In questi giorni ci sarà proprio a Marsala il primo ciak di un film di cui io sarò uno dei coprotagonisti. Si tratta di una produzione americana che verrà girata interamente il lingua inglese. Regista sarà Mike Allen, ed il titolo previsto è “The Lasting Season”. La storia è ambientata nella nostra Isola ed ha per protagonisti siciliani emigrati che tornano nella loro terra di origine. Le riprese, a cui parteciperà anche il mio collega Bruno Prestigio, si alterneranno tra la nostra provincia ed alcune realtà della Sicilia orientale. Saranno tre mesi di lavoro impegnativo nel corso dei quali però non trascureremo di certo il teatro”.

Condividi su: