Sciopero benzinai: durata e servizi previsti. Ecco l’elenco autostrade

redazione

Sciopero benzinai: durata e servizi previsti. Ecco l’elenco autostrade

Condividi su:

Wednesday 25 January 2023 - 08:21

I benzinai chiudono per sciopero: è confermata la serrata contro il decreto del governo sulla trasparenza dei prezzi. Gli impianti di rifornimento carburanti, compresi i self service, rimarranno chiusi per 48 ore consecutive, dalle 19 del 24 alle 19 del 26 gennaio sulla rete ordinaria, e dalle 22 del 24 alle 22 del 26 gennaio sulla viabilità autostradale.

Due locandine, una con gli orari dello sciopero e una breve spiegazione e un’altra per indicare tutte le ragioni della protesta sono state predisposte e saranno affisse nelle varie stazioni di servizio dalle tre sigle sindacali Faib Confesercenti, Fegica e Figisc-Anisa Confcommercio.

“Il governo, invece di aprire al confronto sui veri problemi del settore, continua a parlare di trasparenza e zone d’ombra solo per nascondere le proprie responsabilità ed inquinare il dibattito, lasciando intendere colpe di speculazioni dei benzinai che semplicemente non esistono“, sottolineano i gestori. “Ristabilire la verità dei fatti diviene quindi prioritario, per aprire finalmente il confronto di merito”, spiegano.

Possibili disagi, dunque.

 L’elenco dei benzinai aperti è nelle mani delle varie prefetture che possono decidere di renderlo pubblico. Tendenzialmente, a rimanere aperti sono gli impianti totalmente automatizzati. In autostrada invece è la regione a comunicare gli impianti aperti, e la legge impone un distributore aperto ogni cento chilometri.

Sul sito della Conferenza delle regioni, poi, c’è una lista di tutti gli impianti che rimarranno aperti in modalità self-service lungo le autostrade: qui il link.

  Servizi minimi garantiti: alcuni servizi essenziali sono assicurati, come previsto dal codice di autoregolamentazione della commissione per lo sciopero nei pubblici servizi. In particolare sulla viabilità ordinaria (in città e nelle aree extraurbane) è garantita l’apertura del 12,5% dei punti vendita, mentre sulla rete autostradale, da nord a sud e da sud a nord, è assicurata l’apertura di un’area di servizio ogni 100 km.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta