Erice, CODICI: “Il Tribunale annulla bollette che EAS vantava su un condominio”

redazione

Erice, CODICI: “Il Tribunale annulla bollette che EAS vantava su un condominio”

Condividi su:

Friday 23 September 2022 - 10:15

Il Tribunale Civile di Trapani, nella persona del Giudice Giovanna Orlando, ha accertato negativamente il credito di oltre 16mila euro, tra eccedenze e canoni, vantato da EAS, l’Ente Acquedotti Siciliano (oggi in Liquidazione coatta amministrativa), somme riferenti gli anni 2008 – 2017 di cui il gestore idrico ne chiedeva il pagamento alle famiglie di un Condominio di Erice.

Tramite l’avvocato Vincenzo Maltese, dirigente regionale dell’Associazione di consumatori CODICI, il Condominio decideva di contestare il credito vantato da EAS.

“Il giudice ha confermato l’orientamento giurisprudenziale e cioè che chi chiede il pagamento di una fattura a tariffa, deve comprovare l’esattezza delle misurazioni non potendosi basare su calcoli presuntivi e matematici – spiega l’Avvocato Vincenzo Maltese -. Si tratta di una boccata di ossigeno per diverse famiglie ericine che stanno subendo gli effetti del caro – bollette di luce e gas, un problema che il Governo nazionale, non appena formato, dovrà immediatamente affrontare a fronte di un incremento del 63% del prezzo dell’energia registrato negli ultimi mesi di quest’anno”.

Sul fronte del Comune di Trapani invece, il 15 novembre ci sarà la prima udienza dinanzi al Giudice di Pace di Trapani, che sarà chiamato a pronunziarsi  su una fattura idrica di oltre 3mila euro.

“Si tratta di una fattura risalente al 2019 per la quale ho sollevato sia una questione di prescrizione biennale della stessa, essendo stata notificata oltre il termine di due anni, sia – conclude l’Avv. Vincenzo Maltese – motivi di trasparenza in fattura, non riportando le stesse le date esatte dei passaggi presso le utenze per la rilevazione dei mc dei contatori, un modus operandi che non ritengo adeguato se rapportato al sistema di calcolo. Vedremo adesso di far luce anche su questi sistemi di fatturazione”.  

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta