Mazara: controlli ad attività e parcheggiatori abusivi. Diversi i reati contestati

redazione

Mazara: controlli ad attività e parcheggiatori abusivi. Diversi i reati contestati

Condividi su:

lunedì 06 Dicembre 2021 - 12:38

I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, nei giorni scorsi, hanno svolto una serie di controlli del territorio incentrati principalmente sul rispetto delle disposizioni per il contenimento della pandemia da Covid-19 e al contrasto dell’attività dei parcheggiatori abusivi.  

In particolare, i Carabinieri hanno svolto delle ispezioni presso diverse attività commerciali e di ristorazione. In tale ambito, sono state rilevate due violazioni a carico di altrettante persone che si trovavano all’interno di una sala giochi sprovviste di mascherine e di certificazione verde. Sanzionato anche il gestore che ha omesso le opportune verifiche. Tutti i ristoranti, invece, si sono dimostrati in regola.

L’attività di contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi, svolta con costanza dai militari dell’Arma, ha permesso di sanzionare amministrativamente tre persone sorprese ad esercitare tale attività nel piazzale G. B. Quinci di Mazara del Vallo: gli stessi dovranno corrispondere la cifra complessiva di 2.300 euro. Inoltre nei loro confronti, è stato emesso l’ordine di allontanamento, un provvedimento propedeutico alla richiesta del DASPO urbano in caso di recidiva. 

Nel proseguo dei controlli alla circolazione stradale, i militari hanno accertato che un 20enne si trovava alla guida di un veicolo sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita mentre un 66enne e un 44enne erano in possesso rispettivamente di coltelli a serramanico dalla lunghezza di 27 e 18 cm.

In un’altra attività di controllo, condotta con l’ausilio di personale specializzato della società Enel, i Carabinieri hanno denunciato un 38enne campobellese per il reato di furto aggravato di energia dopo aver scoperto che lo stesso aveva creato un allacciamento alla rete elettrica pubblica in modo abusivo.

A Salemi, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un uomo di 51 anni. Secondo quanto disposto dall’ordinanza emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo, l’uomo, accusato dei reati di calunnia e violazione delle prescrizioni imposte con la misura di prevenzione della sorveglianza speciale, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare. 

Nello stesso contesto operativo, i Carabinieri hanno segnalato due persone per detenzione di modiche quantità di sostanza stupefacente alla Prefettura di Trapani sequestrando 2 gr di hashish e altrettanti di marijuana.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta