Marsala, il Consiglio approva le variazioni di Bilancio

redazione

Marsala, il Consiglio approva le variazioni di Bilancio

Condividi su:

martedì 30 Novembre 2021 - 10:41

Lunga seduta del consiglio comunale di Marsala quella che si è tenuta nella giornata di lunedì 29 novembre.

Dopo il regolare prelievo sono stati approvati diversi punti (sei per la precisione) relativi ad alcuni debiti fuori bilancio. Sono stati illustrati dal neo presidente della commissione Bilancio, Pino Ferrantelli ed approvati tutti all’unanimità. Prelevato poi il punto relativo alle cosiddette variazioni di Bilancio.

E’ intervenuto subito l’assessore al ramo del comune di Marsala Michele Milazzo. L’esponente della giunta ha detto che l’atto risulta condizionato dalla situazione pandemica del Paese anche in tema di mancati introiti di tasse dovute. Poi la parola è passata per l’illustrazione tecnica al dirigente del settore Bilancio e Finanze Filippo Angileri.

Pino Ferrantelli in qualità di presidente dell’apposita commissione consiliare ha comunicato che non sono arrivati ancora al voto ma che comunque si può votare l’atto.

Qualche chiarimento relativo al fondo contenziosi è stato chiesto da Nicola Fici. “Vorrei capire perché, malgrado la sostituzione prevista delle lampade pubbliche, si prevede un aumento delle bollette della luce elettrica”.

Il presidente Enzo Sturiano si è ancora una volta lamentato della mancanza di puntualità della trasmissione degli atti al Consiglio comunale. “Io vivo il territorio, ma non capisco perché i lavori pubblici non sono iniziati malgrado abbiamo approvato il Bilancio già da mesi e non sono stati accesi i relativi mutui. Occorre approvare immediatamente il bilancio del 2022 altrimenti Marsala sarà impraticabile. La città è piena di buche. Il canile comunale è in una situazione indecorosa, i cani stanno in mezzo all’acqua”.

Il dirigente Angileri ha risposto che ci sono molti incassi non riscossi. “I mutui si potevano accedere, perchè non ne sono stati accesi altri dall’ufficio tecnico bisogna chiederlo ai colleghi del settore”.

E’ intervenuto anche il consigliere Gabriele Di Pietra il quale lamenta che il suo ruolo è ridotto visto che occorre votare subito e quindi non si potrà produrre ad alcun emendamento.

“Dobbiamo essere certi quando si decide come spendere le somme pubbliche”. Ha detto Flavio Coppola. Nicola Fici ha chiesto che per il futuro occorre la presenza di tutti i dirigenti dei vari settori in Aula. “Riqualificare alcune zone è importante, ma la città ha bisogno di porre attenzione anche alle diverse zone della città. Il sindaco Massimo Grillo deve venire più spesso in aula per confrontarsi”. Le variazioni sono state poi approvate con 11 voti favorevoli e 3 astenuti.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta