Riduzione dei collegamenti bus a Marsala, Grillo replica: “Abbiamo ereditato un grande caos”

redazione

Riduzione dei collegamenti bus a Marsala, Grillo replica: “Abbiamo ereditato un grande caos”

Condividi su:

lunedì 13 Settembre 2021 - 17:39

Dura replica del sindaco Massimo Grillo dopo le critiche giunte all’amministrazione comunale sulla riduzione dei collegamenti bus in vigore da oggi. Sulla vicenda si sono registrate in questi giorni le prese di posizione dell’ex sindaco Alberto Di Girolamo, del circolo del Pd di Marsala e della Cgil. Grillo replica, in particolare, al suo predecessore, spiegando che le carenze di organico non consentono, al momento, di assicurare i collegamenti solitamente attivi durante l’anno scolastico nel pomeriggio: “E’ accaduto che negli anni passati il servizio di trasporto urbano veniva assicurato attraverso personale precario. Ogni tre mesi veniva prorogata una graduatoria che oltre a generare legittime aspettative da parte di questo personale, ha probabilmente fatto maturare alcuni diritti. Il nostro ufficio legale ci ha detto che non potevamo continuare a farlo e che non potevamo diventare complici di eventuali irregolarità commesse dalle amministrazioni precedenti. Non potendo più assumere questo personale, tanto che queste persone hanno avviato un’azione legale nei confronti del Comune, ci siamo ritrovati non solo a dover ripristinare condizioni di legalità ma anche di fronte a uno scenario impensabile, assurdo. Il personale di ruolo, invece, è stato in qualche modo raggirato perchè si faceva lavorare di più ma non veniva reso lo straordinario dovuto. Alla faccia della dignità del personale”.

Per quanto riguarda l’assunzione degli autisti selezionati tramite l’ultimo concorso, Grillo spiega che solo dopo l’approvazione del bilancio consuntivo in Consiglio comunale si potrà procedere alla loro assunzione, superando la criticità del momento. Tra le righe, il sindaco ha poi fatto riferimento alla possibilità di istituire una società municipalizzata per la gestione del servizio di trasporto pubblico, in maniera da renderlo più efficiente. Ma, in coda al suo intervento, Grillo ha bacchettato ancora Di Girolamo: “Vorremmo che l’ex sindaco, piuttosto che sparare a zero o a distanza, sapendo che vi sono problematiche di carattere tecnico venisse in Consiglio comunale. E’ facile sparare dietro una tastiera dopo cinque anni di mancata comunicazione con i cittadini. Siamo ben lieti che venga a dare un apporto costruttivo in Consiglio comunale e che oltre alle critiche fornisse soluzioni”. Infine, con riferimento anche ad altre critiche che stanno arrivando alla sua Giunta in queste settimane, Grillo ha affermato: “Siamo alla guida di questa città da 11 mesi, la precedente amministrazione diceva che servivano dieci anni per dimostrare il lavoro svolto. Noi abbiamo bisogno di almeno un altro anno per mettere ordine nel grande caos in cui ci siamo ritrovati. Chiediamo la pazienza di farci lavorare, le risposte arriveranno: vi chiediamo collaborazione, fiducia, una modalità di garbo e di confronto che non alimenti ancora odi e veleni come purtroppo, con una regia organizzata, si sta facendo in questa città”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta