A Marsala i bus non partono il pomeriggio, Cgil: “Inaccettabile, cittadinanza penalizzata”

redazione

A Marsala i bus non partono il pomeriggio, Cgil: “Inaccettabile, cittadinanza penalizzata”

Condividi su:

lunedì 13 Settembre 2021 - 13:34

Ventuno autobus nuovi, ma rimasti parcheggiati dentro l’autoparco comunale di Marsala, mentre in città e nelle contrade non passa, in orario pomeridiano, un mezzo pubblico. 
A intervenire sul servizio di trasporto pubblico urbano a Marsala sono la locale Camera del lavoro e la Filt Cgil che, orario degli autobus invernale alla mano, lanciano l’allarme per lo stop, dalle 14,30 in poi, dei collegamenti per i quartieri, per le contrade e per l’ospedale, dovuto alla carenza di personale.   

L’Amministrazione comunale, giorni fa, promuovendo i nuovi orari invernali in vista anche dell’inizio dell’anno scolastico, ha forse concentrato un pò troppo i suoi sforzi sugli studenti, mancando però di garantire un servizio ai cittadini per i quali i mezzi sono vitali e lamentano un grosso disagio.

Queste le corse previste a partire da oggi:

http://www.comune.marsala.tp.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16646

  “E’ inaccettabile – dicono il segretario della Camera del lavoro di Marsala Piero Genco e il segretario provinciale della Filt Cgil di Trapani Salvatore Gammicchia – che la città e le zone limitrofe restino, per metà giornata, isolate. L’orario invernale prevede l’ultima corsa, in partenza da piazza del Popolo, alle 14.30, dopodiché nel territorio marsalese non ci sono autobus in circolazione. A essere penalizzata è la città intera, gli abitanti dei quartieri, delle contrade, ma anche chi va in ospedale e gli studenti che effettuano la sesta e la settima ora di lezioni”. 

La Camera del Lavoro di Marsala e la Filt Cgil hanno, pertanto, chiesto un incontro al sindaco Massimo Grillo per chiedere di provvedere all’incremento dell’organico per garantire il servizio di trasporto pubblico urbano.  

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta