Cancelleri replica a Ombra: “Su SiciliaVola polemica strumentale”

redazione

Cancelleri replica a Ombra: “Su SiciliaVola polemica strumentale”

Condividi su:

giovedì 29 Luglio 2021 - 17:41

Nel corso del pomeriggio è arrivata la replica del sottosegretario Giancarlo Cancelleri, che definisce “inopportune” le dichiarazioni del presidente di Airgest Salvatore Ombra.

L’esponente pentastellato spiega che SiciliaVola si applica soltanto agli aeroporti di Catania e Palermo perchè gli aiuti autorizzati non possono essere cumulati con altri aiuti di Stato, “e ciò mette fuori gioco tutti gli aeroporti che hanno, ad esempio, alcune tratte in continuità territoriale”. “Per questa ragione, anche la polemica, strumentale e subdola, della discriminazione di alcune categorie svantaggiate, svanisce proprio davanti a quegli stessi principi e norme europee che hanno permesso agli aeroporti di Trapani e Comiso, grazie ad un finanziamento di 50 milioni di euro del governo nazionale e regionale, di avere per i prossimi 3 anni le tratte in continuità territoriale a prezzi bassi e fissi per tutti, lo ripeto tutti, i residenti in Sicilia”. Cancelleri chiarisce che l’iniziativa SiciliVola si applica “a tutte quelle che volano su Catania e Palermo e aderiscono su base volontaria alla misura”: “Per 12 mesi abbiamo convocato presso il Ministero numerosi incontri e tutte le compagnie aeree, invitate e sempre presenti al tavolo di concertazione, sono state informate e seguite passo passo, fornendo loro tutti i dettagli e l’assistenza tecnica del caso. Alcune hanno aderito da subito, si parte il 5 agosto, altre aderiranno entro la fine dell’anno e altre non hanno ancora deciso se farlo. Noi siamo lo Stato, non ci mettiamo certo a contrattare con le compagnie aeree, con serietà illustriamo un programma e lasciamo loro la libertà di compiere le scelte industriali che ritengono opportune”. “Quello però che più mi spiace, è che il Presidente Ombra, così attento a tutte le questioni, non abbia proferito parola quando questo governo, e nello specifico il Ministero delle Infrastrutture di cui sono Sottosegretario, ha eliminato la tassa comunale per i piccoli aeroporti per tutto il 2021, cosa importante anche per Trapani, perché si rendono così competitivi gli scali con meno di un milione di passeggeri. Ma ha dimenticato anche di commentare che questo governo sta stanziando la poderosa cifra di 800 milioni di euro per risarcire tutti gli aeroporti italiani per i danni subiti dall’emergenza corona virus. Tutte queste misure sono volte a tutelare tutti gli scali, compresi quelli Trapani, Comiso, Pantelleria e Lampedusa. Insomma, di notizie buone ce ne sono davvero tante, ma a qualcuno pare piaccia fare solo polemica”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta