Ci scrive un lettore: “Corse con auto e moto di notte al Signorino, non è più luogo per turisti”

redazione

Ci scrive un lettore: “Corse con auto e moto di notte al Signorino, non è più luogo per turisti”

Condividi su:

venerdì 28 Maggio 2021 - 10:52

Un cittadino e lettore, ci scrive in merito a delle presunte “corse clandestine” o comunque a delle bravate notturne con auto o moto da parte di giovani, che si ripetono ogni notte nella strada del Lido Signorino.

“L’estate arriva e mi preme mettere in evidenza una tradizione marsalese che rappresenta un grave pericolo per la vita dei ragazzi ed un vero incubo per i turisti stranieri che affittano case in zona lido signorino. È risaputo da tutti che quel rettilineo che va dalla rotonda alla piazzetta del lido signorino è considerata dai giovani una pista per corse clandestine in auto o con le moto di grossa cilindrata su una ruota. L’inverno quella è terra di nessuno quindi tutto e permesso, d’estate è ancora peggio e soprattutto la notte, creando un inquinamento sonoro insopportabile. Ho chiesto ai turisti che hanno già soggiornato nella mia casa che si trova su questo rettilineo, se volevano ritornare anche quest’anno e mi hanno risposto che preferiscono andare in un luogo dove si può dormire e dove in spiaggia non arrivano pallonate in faccia. Mi hanno inviato dei video imbarazzanti, ne giro uno fatto durante una delle tanti notti insonni. Questi francesi hanno davvero una brutta immagine della gioventù marsalese”. Così afferma Ernesto Mistretta che poi continua:

Penso sia necessario fare qualcosa prima di vedere il prossimo morto, penso sia necessario come in tutte le zone di villeggiatura mettere dei veri rallentatori efficaci lungo tutta la strada e da un’estremità a l’altra, ridurre la velocità a 30 km all’ora e fare più controlli soprattutto la notte dove quel posto diventa un vero far west, come lo hanno definito altri amici miei”.

GUARDA IL VIDEO:

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta