Scrive la dirigente Nina Pantaleo a proposito del circolo PD di Marsala

redazione

Scrive la dirigente Nina Pantaleo a proposito del circolo PD di Marsala

Condividi su:

sabato 21 Novembre 2020 - 18:09
Scrive la dirigente Nina Pantaleo a proposito del circolo PD di Marsala

Domenica 18 ottobre sul vostro giornale leggo una lettera di un elettore dedicata al PD come se questo fosse un essere vivente; mi hanno impressionato il tono affettuoso ed accorato e le parole che trasudano di reale preoccupazione di perdere un amico di sempre fidato e fedele.

“Caro PD (omissis) nessuno si occupa minimamente delle vere cause della tua scomparsa………. Urlano e si insultano senza preoccuparsi di chi ,come me, vede nella tua assenza la perdita di un fondamentale baluardo di partecipazione democratica. Caro PD , falli tacere! Possibile non capiscono di essere loro stessi la causa del tuo declino?”.

Mi sono chiesta a chi si rivolgesse l’anonimo elettore, chiaramente al PD del circolo di Marsala. Certamente si! La lettera prodotta da un elettore, essenza indispensabile e fondamentale di un partito che vuole auspicare il suo ruolo di interlocuzione proficua, non è stata di monito per gli” urlatori” e nemmeno per chi tace ancora ad oggi, aspettando che passi la bufera e torni il sereno come se nulla fosse accaduto a Marsala il 5 Ottobre 2020. La tua lettera, elettore del PD, mi da lo spunto di quanto segue.

A dire il vero, se il fedele elettore è anche un fedele lettore di Itaca, avrà visto sicuramente le interviste del 17 Novembre e a seguire quella del 19 Novembre nelle quali si avverte, dalle risposte degli intervistati, un sotteso estraniamento ai fatti preelettorali amministrative marsalesi avvenuti negli incontri del Direttivo consumati nella sede del PD.

A proposito del circolo di Marsala bisogna ricordare che, dopo una lunga fase di interregno, di inerzia e di mutismo, risuscita il 30 Maggio 2020 alle ore 17, quando acclama la nuova segretaria, Rosalba Mezzapelle, durante il Congresso effettuato in remoto. Precedentemente era stato acclamato il segretario provinciale Domenico Venuti.

Il Pd adesso ha le carte in regola per iniziare un cammino difficile, arduo, in salita, con il Direttivo al completo, direttivo di cui sono parte.

Bisognava con urgenza ricucire i lembi di un partito per lungo tempo esamine nel territorio e, ahimè, organizzarsi bene per le elezioni amministrative imminenti e preparare la lista dei 24 candidati consiglieri. Si costituisce una delegazione composta da pochi dirigenti, la segretaria e il presidente, per interloquire con le cosiddette forze di sinistra e con altri movimenti che guardavano a sinistra, ma niente di fatto; riunioni su riunioni del Direttivo, i risultati della delegazione si evidenziavano sempre più fallimentari, intanto si avvicinava la data delle elezioni.

A fine Agosto il 31, ho avuto l’onore di partecipare al Direttivo Provinciale che si è celebrato proprio nella sede del circolo marsalese. E’ in quella circostanza che ho avuto sentore di qualcosa che mi induceva istintivamente a percepire che forse, visti i dissensi sulla candidatura Di Girolamo, viste anche le preannunciate defezioni di molti dirigenti, defezioni che poi si sono verificate, sarebbe stata inopportuna la presentazione della lista con il simbolo del PD. Ricordo quel Direttivo come un incubo, caro elettore anonimo, anche perché si profilava di addossare la responsabilità della non eventuale formazione di una lista del partito, a coloro che, per mesi, molto prima del congresso per elezione, pardon! per l’acclamazione della segretaria, a coloro, ripeto che lavoravano, in un laboratorio di politica attiva, alla formazione di liste civiche. Dal quella notte del 31 Agosto fino al 7 Settembre, ultimo giorno utile per la presentazioni delle liste, si susseguirono 7 convocazioni del Direttivo Comunale che la stragrande maggioranza dei dirigenti ha disertato. Spariti tutti !! perché? Chiedetelo a loro, credo siano transitati altrove.

A chi ha l’ardire di analizzare l’esito del voto che è sotto gli occhi di tutti! A chi dal pulpito pontifica,a chi addita colpe e colpevoli della sconfitta elettorale, a costoro chiediamo: caro elettore anonimo della lettera al PD, dove erano quando si doveva preparare la lista del partito?. Dove erano durante la campagna elettorale? Io non li ho visti e sono sicura di ciò perché sono stata attiva ed anche candidata nel PD.

Adesso siamo come” color che son sospesi”. Fino a quando? Ce lo chiediamo, lo abbiamo chiesto, continuiamo a chiederlo a chi di competenza ma ancora nessuna iniziativa da parte della segreteria provinciale e comunale.

A questo punto direi che c’è l’urgenza per iniziare a lavorare seriamente, per interagire fattivamente, non a parole, con le esigenze, le urgenze, le drammaticità dei nostri concittadini e per parlare con te e tutti quelli come te, elettore della lettera al PD che si chiude così “ PD, fai che tacciano coloro che vogliono il tuo declino, spalanca le tue porte serrate, fai entrare aria nuova, ascolta chi, come me, si è sentito tradito, tanti vogliono tornare ad ascoltare , a parlare a costruire una buona politica! Caro Pd , basta arroganza, riparti con umiltà, riparti dalla politica Bella”.

Grazie. 

Nina PantaleoDirigente PD Marsala

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta