Marsala, in occasione del concerto di Massimo Ranieri limitazioni di consumo di alcolici

redazione

Marsala, in occasione del concerto di Massimo Ranieri limitazioni di consumo di alcolici

Condividi su:

giovedì 13 Agosto 2020 - 09:53
Marsala, in occasione del concerto di Massimo Ranieri limitazioni di consumo di alcolici

In occasione del concerto di Massimo Ranieri in programma stasera, 13 agosto a Marsala in Piazza della Vittoria, è stata emanato un’Ordinanza che limita la vendita e il consumo di bevande – in lattina e contenitori di vetro – nella zona limitrofa al luogo di svolgimento dello spettacolo.

Come si legge nel provvedimento a firma del sindaco Alberto Di Girolamo, “,,,durante le pubbliche manifestazioni (a maggior ragione se serali/notturne), in un contesto ambientale di affollamento ed euforia collettiva, si può registrare l’uso improprio di bottiglie e lattine, spesso abbandonate nelle aree di consumo delle bevande ed i cui contenitori – in caso di rottura – costituiscono un serio pericolo per l’incolumità delle persone”.

Pertanto in occasione del Concerto di Massimo Ranieri il provvedimento del sindaco Di Girolamo dispone: in Piazza della Vittoria e nel raggio di 200 metri – a partire dalle ore 19 di oggi e fino al termine dello spettacolo – per titolari di esercizi commerciali e pubblici, venditori ambulanti e distributori automatici vige il divieto assoluto di somministrare e vendere per asporto bevande in bottiglie, in recipienti di vetro, nonché in lattine. Durante il suddetto periodo, la somministrazione potrà avvenire esclusivamente in bicchieri di plastica o carta nei quali le bevande dovranno essere somministrate direttamente;

nella stessa fascia oraria, vige anche il divieto assoluto di somministrare super-alcoolici in bottiglie o contenitori di vetro. È consentita la vendita di sostanze alcooliche fino a 5° gradi, ma somministrata sempre in bicchiere di plastica o carta. Nell’evidenziare che è vietato abbandonare contenitori di vetro e lattine nella zona interessata dalla manifestazione, l’Ordinanza richiama le sanzioni penali e amministrative derivanti dall’inosservanza di limitazioni e divieti stabiliti, già comunicati alle Autorià competenti e alle Forze dell’Ordine che, assieme alla Polizia Municipale, sono incaricati dei conseguenti controlli.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta