Razzismo al Palasport di Marsala? L’amministrazione: “Approfondiremo”

redazione

Razzismo al Palasport di Marsala? L’amministrazione: “Approfondiremo”

Condividi su:

domenica 23 Febbraio 2020 - 14:28
Razzismo al Palasport di Marsala? L’amministrazione: “Approfondiremo”

Ha destato sconcerto e curiosità la vicenda raccontata tramite i social da un giovane di origini africane, che lascerebbe pensare a una vicenda dai contorni discriminatori. Questo il post pubblicato su facebook da Alì Omar Fofana, 26enne di origini africane, che da tempo vive a Marsala, dove si è fatto conoscere e apprezzare anche per la sua passione per lo sport.

Sulla vicenda si è registrata anche la presa di posizione dell’amministrazione comunale di Marsala: “Stiamo verificando come siano andati i fatti che, se confermati, non possono che avere la nostra ferma condanna, cui seguiranno i provvedimenti del caso. Al momento, comunque, solo una scrupolosa acquisizione degli elementi utili per capire cosa sia realmente accaduto”.

Il tam tam sui social ha scatenato reazioni diverse. Da un lato, numerose testimonianze di solidarietà al giovane da parte di tanti cittadini marsalesi e da varie realtà dell’associazionismo. Dall’altro, l’invito alla cautela da parte di persone vicine allo staff che ha organizzato la serata. Pare, infatti, che altri ragazzi di colore siano stati regolarmente fatti entrare. E, se così fosse, sarebbe difficilmente comprensibile la motivazione discriminatoria. Tuttavia, Alì Omar Fofana sembra piuttosto sicuro delle sue posizioni e ha avuto modo di aggiungere di poter contare su testimoni oculari disponibili a raccontare l’accaduto. Tra un commento e un altro, sul profilo del giovane è intervenuto anche uno degli organizzatori, con un messaggio dai toni distensivi, che di seguito riportiamo:

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta