Il Consorzio trapanese per la legalità e lo sviluppo ha un nuovo presidente: è il sindaco di Paceco Giuseppe Scarcella

redazione

Il Consorzio trapanese per la legalità e lo sviluppo ha un nuovo presidente: è il sindaco di Paceco Giuseppe Scarcella

Condividi su:

martedì 17 Settembre 2019 - 12:56
Il Consorzio trapanese per la legalità e lo sviluppo ha un nuovo presidente: è il sindaco di Paceco Giuseppe Scarcella

Sono stati eletti ieri pomeriggio i nuovi vertici del Consorzio trapanese per la legalità e lo sviluppo. Il nuovo presidente dell’ente sarà il sindaco di Paceco Giuseppe Scarcella, subentrato al sindaco di Partanna Nicolò Catania che aveva guidato il Consorzio negli ultimi tre anni. Nel corso dell’assemblea svoltasi a Partanna nella sede del G55, sono stati nominati anche il nuovo Direttore generale del Consorzio, Antonella Marascia, segretario generale del Comune di Mazara, che succede a Bernardo Triolo. Per il Consiglio di amministrazione infine sono stati scelti lo stesso segretario del Comune di Marsala Bernardo Triolo e l’ex presidente dei Tribunali di Marsala e Trapani Roberto De Simone, un terzo componente sarà nominato nei prossimi giorni in rappresentanza della Prefettura.

“Ora dobbiamo programmare la nuova stagione – anticipa il sindaco di Paceco – attraverso un bando che sarà aperto a tutte le realtà del territorio: un concorso di idee per la realizzazione di progetti ed iniziative finalizzate alla diffusione della cultura della legalità. Dopo un bando analogo lo scorso anno è stato realizzato, tra l’altro, il Giardino della Legalità a Paceco, inaugurato in via Torrearsa e intitolato al giudice Alberto Giacomelli, su iniziativa della Proloco di Paceco presieduta da Francesco Craparotta”.

“Ringrazio l’assemblea dei sindaci per l’ottimo lavoro svolto in questo triennio – afferma il presidente uscente Nicolò Catania -. Una serena e produttiva collaborazione che in questi anni ci ha permesso di compiere numerose e interessanti attività volte alla promozione e diffusione della cultura della legalità nei nostri comuni. Auguro quindi un proficuo lavoro al sindaco di Paceco che sono certo saprà portare avanti l’impegno del Consorzio con competenza ed entusiasmo”. L’assemblea dei sindaci e amministratori presenti si è unita al primo cittadino di Partanna nell’augurare un buon proseguimento di lavoro al neo presidente Scarcella.

Alla seduta di ieri erano presenti oltre ai sindaci di Partanna e Paceco, l’assessore del Comune di Marsala Clara Ruggieri, il sindaco di Castelvetrano Enzo Alfano, l’assessore del Comune di Mazara Vincenzo Giacalone, l’assessore del Comune di Alcamo Vito Lombardo, il sindaco di Campobello di Mazara Giuseppe Castiglione e i primi cittadini di Calatafimi e Vita Antonino Accardo e Giuseppe Riserbato.

Il Consorzio per la legalità e lo sviluppo, al quale aderisce anche la Prefettura, riunisce i comuni dell’ex Provincia ora Libero Consorzio comunale di Trapani, con l’obiettivo di diffondere la cultura della legalità attraverso azioni e strumenti di sensibilizzazione e promozione soprattutto nelle aree ad alto tasso di criminalità e inoltre provvede alla concessione a titolo gratuito dei beni confiscati. Del Consorzio fanno parte i 12 comuni di Partanna, Castelvetrano, Alcamo, Calatafimi-Segesta, Campobello di Mazara, Castellammare del Golfo, Erice, Mazara del Vallo, Marsala, Paceco, Salemi e Vita.

Condividi su: