Il FAI porta lo Stagnone di Marsala all’Expo di Milano. Clara Ruggieri: “Ora tocca alle istituzioni preparare un progetto”.

vincenzofiglioli

Il FAI porta lo Stagnone di Marsala all’Expo di Milano. Clara Ruggieri: “Ora tocca alle istituzioni preparare un progetto”.

Condividi su:

giovedì 19 Febbraio 2015 - 18:47
Il FAI porta lo Stagnone di Marsala all’Expo di Milano. Clara Ruggieri: “Ora tocca alle istituzioni preparare un progetto”.

“Siamo soddisfatti e contentissimi”. Con queste parole la professoressa Clara Ruggieri, a nome del gruppo FAI di Marsala, ha commentato l’affermazione delle Saline di Marsala e della Laguna dello Stagnone nell’ambito del censimento “I luoghi del cuore”. Con 14.764 voti, infatti, il sito lilibetano si è piazzato al primo posto nella sezione speciale “Expo 2015 – Nutrire il pianeta”, novità promossa quest’anno dal Fondo Ambiente Italia in occasione dell’evento internazionale dedicato all’alimentazione, che si terrà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre. E il riconoscimento attribuito alle Saline e allo Stagnone rientra nell’ambito di un’attenzione speciale che il FAI ha voluto riservare quest’anno ai luoghi legati alla produzione e alla trasformazione alimentare. “E’ un risultato straordinario – sottolinea la Ruggieri – anche perchè la votazione è iniziata a maggio e noi ci siamo mobilitati a settembre. Ma in un mese e mezzo, grazie a un grande lavoro d’equipe, agli organi di stampa e alle scuole che hanno sostenuto l’iniziativa, siamo riusciti a superare tutti”.

Con quest’affermazione, grazie anche al contributo dello sponsor Banca Intesa, Marsala sarà presente all’Expo, con una grandissima visibilità per le Saline e lo Stagnone. Inoltre, si potrà accedere a un sostanzioso contributo da destinare proprio al sito vincitore del censimento. “Occorre però presentare un progetto tecnico – precisa l’insegnante marsalese -. A marzo verranno fornite le linee guida per la definizione degli interventi. Dopo di che, Regione, Sovrintendenza, Comune e privati dovranno sedersi attorno a un tavolo e produrre una proposta in tempi brevi. Ci auguriamo che quest’occasione non vada perduta”. Nel frattempo, il gruppo FAI di Marsala sta lavorando al consueto appuntamento con le “Giornate di Primavera”, che si terranno quest’anno dal 20 al 22 marzo, proprio presso le Saline e la Laguna dello Stagnone.

A compiacersi per il risultato ottenuto dalla città di Marsala anche il candidato sindaco del Pd Alberto Di Girolamo, che nel ringraziare la professoressa Ruggieri per l’impegno profuso in questi mesi, auspica che “questo riconoscimento possa favorire il cammino già avviato e mai realizzato di Mozia e Lilibeo verso l’ambito traguardo di Patrimonio mondiale dell’Unesco”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta