Forza Italia, Enzo Domingo lavora per ricucire lo strappo con Ruggieri

Vincenzo Figlioli

Forza Italia, Enzo Domingo lavora per ricucire lo strappo con Ruggieri

Condividi su:

Friday 14 November 2014 - 18:10

“Lavoreremo per unire, non per dividere. Spero che tutti assieme, compreso l’avvocato Ruggieri, riusciremo a impegnarci per lo stesso obiettivo”. Con queste parole il nuovo coordinatore comunale di Forza Italia Enzo Domingo replica ai dissidenti del partito di Berlusconi, che nei giorni scorsi hanno firmato un documento molto critico rispetto alle nuove nomine sul territorio, seguite al ritorno del senatore D’Alì in Forza Italia. A tal riguardo, Enzo Domingo chiarisce che il suo gruppo non ha lasciato il Nuovo Centro Destra seguendo logiche opportunistiche, ma perchè a livello nazionale il partito non ha prestato la dovuta attenzione alle esigenze del territorio siciliano. “Dopo la scissione del Pdl – spiega Domingo – abbiamo scelto il Nuovo Centro Destra, convinti di fare qualcosa di importante per l’Italia e per il nostro territorio. Purtroppo non ci siamo riusciti, pur avendo tre Ministri, Alfano, Lupi e Lorenzini. Abbiamo cercato di far loro capire che la Sicilia, la nostra provincia e Marsala, avevano bisogno di interventi, pensando al nostro aeroporto, al porto e a tanto altro. Ma i tre Ministri non solo non ci hanno ascoltati, ma hanno anche firmato lo Sblocca Italia, che dà il via libera alle trivellazioni nel nostro Mediterraneo. In ogni caso, voglio ricordare che eravamo sempre rimasti nell’area dei moderati. Adesso siamo tornati alla casa madre”.
Il nuovo coordinatore comunale di Forza Italia, sottolinea che la sua nomina è arrivata dalla segreteria regionale, ma è stata sottoscritta dalla dirigenza nazionale “con il parere positivo di Silvio Berlusconi”. “In ogni caso – prosegue Domingo – il mio incarico durerà al massimo qualche mese, fino al prossimo congresso comunale, che eleggerà democraticamente il nuovo coordinatore. Carica a cui io non intendo candidarmi”. L’ex consigliere provinciale, invece, continua a non escludere una propria candidatura a sindaco: “Sono in molti a chiedermelo. Ma ritengo che i moderati dovranno individuare un unico nome da presentare agli elettori marsalesi. Magari attraverso le primarie. Se la scelta dovesse ricadere su di me, come ho già detto, metterei a disposizione la mia esperienza e le mie capacità nell’interesse dei cittadini”.
Nel frattempo, il nuovo gruppo dirigente di Forza Italia ha organizzato una prima iniziativa pubblica, che si terrà a Marsala domenica 16 novembre presso la sala Cristal del Saviny, in via Mario Nuccio. Sarà presente anche il senatore Antonio D’Alì.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta