Assolti tre rumeni. Non rapinarono due connazionali

Chiara Putaggio

Assolti tre rumeni. Non rapinarono due connazionali

Condividi su:

giovedì 12 Giugno 2014 - 18:56
Assolti tre rumeni. Non rapinarono due connazionali

Si è concluso con un’assoluzione il processo a carico di tre rumeni accusati di aver rapinato due connazionali. Si tratta di Cantia Georgel, di 28 anni, e Costantin e Ionut Chiciug, di 29 e 30 anni, difesi, rispettivamente da Alessandro Casano e da Erino Lombardo. Ionut per il momento però è irreperibile. Due gli episodi di rapina contestati, uno risaliva all’8 gennaio del 2012 quando, nella periferia nord di Marsala, in contrada Bufalata, i tre avrebbero picchiato due connazionali (padre e figlio) sottraendo seicento euro. Tuttavia, in sede di requisitoria, il pm Francesca Rago ha chiesto una condanna a due anni di carcere per gli imputati, anche se ha chiesto che per una delle due rapine contestate il reato venisse derubricato in rissa (quella avvenuta a Bufalata che vedeva come parti offese Petrea Ioachim e Petrea Razdan). Per l’altra, commessa nel 2008, aveva chiesto l’assoluzione. Il collegio non si è espresso in merito a questa vicenda, essendo emersi fatti diversi da quelli contestati. Gli atti dovranno essere trasmessi al pm.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta