Alcamo: al via la lettura dei contatori idrici saldo 2021 e raccolta rifiuti di positivi

redazione

Alcamo: al via la lettura dei contatori idrici saldo 2021 e raccolta rifiuti di positivi

Condividi su:

mercoledì 05 Gennaio 2022 - 17:28

L’ufficio Contabilità Acquedotto del Comune di Alcamo rende noto che è in corso di svolgimento la lettura digitale dei contatori idrici per il Saldo anno 2021, tramite il personale della ditta Stema s.r.l. aggiudicataria del servizio di lettura dei contatori con certificazione fotografica e georeferenziazione, così da permettere l’inoltro della lettura stessa con un sistema automatizzato per la gestione della fatturazione dei consumi. 

Il personale, che effettua il servizio dal lunedì al sabato, è munito di tessera di riconoscimento da esibire a richiesta dell’utente durante lo svolgimento delle funzioni e di lettera rilasciata dal Comune dove si attesta che il dipendente svolge il servizio incaricato dal Comune.

Se è impossibile la lettura di verifica perché l’utente non è presso il proprio domicilio, il personale incaricato lascerà un avviso con la prossima ed ultima data per effettuare la lettura.

Si comunica, inoltre, che sono  in fase di consegna le fatture per il consumo del servizio idrico acconto 2021.

Si ricorda infine che, a causa dell’emergenza Covid 19, l’accesso agli uffici è consentito solo su appuntamento contattando il numero whatsapp 3387300854, valido anche per richiedere informazioni e modulistica.

Inoltre la Roma Costruzioni, l’azienda che cura la raccolta rifiuti per conto del Comune di Alcamo, informa che i rifiuti degli utenti positivi al Covid-19, indicati solo ed esclusivamente dalle liste ufficiali trasmesse dall’ASP, vengono ritirati il martedì e il venerdì dalle 13 in poi.

I rifiuti prodotti dai cittadini positivi al Covid-19 devono essere smaltiti come indifferenziato/RSU.

Tali rifiuti speciali vengono prelevati e scaricati secondo precise procedure anticontaminazione e poi conferiti negli impianti di termodistruzione.

Inoltre gli utenti dovranno aver cura di conferire in un doppio sacchetto i rifiuti e indicare all’esterno “A” se positivi e “A1” se negativi in quarantena, in seguito ad un contatto con persone positive.

Se dovessero esserci cittadini ancora non raggiunti dal servizio, il motivo potrebbe essere dettato dalla mancata segnalazione della positività da parte dell’ASP che è l’unica autorità sanitaria competente all’indicazione e al provvedimento di ritiro e smaltimento dei rifiuti suddetti.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta