Come progettare case abitabili per l’estate?

redazione

Come progettare case abitabili per l’estate?

Condividi su:

mercoledì 05 Gennaio 2022 - 10:50

Le casette in legno abitabili sono dei luoghi di fuga, dove è possibile dimenticare tutte le proprie preoccupazioni, la routine quotidiana e trascorrere del tempo immersi nella natura. Anche se il nome di queste strutture è legato alla stagione calda, molto spesso le persone vi soggiornano durante le vacanze o festività invernali. Pertanto, costruire una casetta estiva non significa costruire una struttura solo per l’estate.

In passato, non molte persone amavano trascorrere del tempo immersi nella natura, ma la pandemia ha limitato fortemente le nostre vite e le nostre abitudini, per questo siamo stati costretti a lavorare da casa e le abitazioni in zone periferiche sono state rivalutate. Ora, siamo ben contenti di trascorrere del tempo immersi nella natura, evitando di incontrare tante persone.

Il primo passo: scegliere il luogo più adatto

Il terreno dovrebbe essere il primo aspetto da considerare per costruire una casetta estiva, poiché molto tempo verrà trascorso immersi nella natura. È fondamentale prestare attenzione al paesaggio circostante: meglio se accanto alla struttura ci sia un piccolo incamminamento, dove fare una passeggiata, piuttosto che un laghetto dove rinfrescarsi durante le calde giornate estive. Inoltre, è importante assicurarsi che nei dintorni ci siano una farmacia, dei negozi di alimentari e beni primari. La scelta migliore è cercare un pezzo di terra vicino ad una città, in quanto sarà più facile raggiungere questi negozi. Se non hai un’auto o non ti piace guidare, considera anche la presenza e gli orari dei mezzi pubblici, la loro frequenza e dove si trova la fermata dell’autobus più vicina al terreno che vuoi acquistare.

Se sei un autista, controlla la qualità delle strade e la difficoltà nel raggiungere la tua abitazione in inverno (nel caso ci sia molta neve). A prima vista, questi dettagli potrebbero sembrare insignificanti, ma possono rivelarsi molto cruciali e causare molte difficoltà in seguito.

Per conoscere meglio il luogo, si consiglia di trascorrerci del tempo. Se hai intenzione di realizzare un giardino o un piccolo orticello, controlla il terreno e la quantità di sole che riceve durante il giorno.

Uno dei criteri più importanti da valutare è la dimensione del terreno. Se non sei disposto a coltivare, considera uno spazio più piccolo. Le grandi aree richiedono più cura e manutenzione; se scegliessi un terreno di grandi dimensioni, le tue vacanze potrebbero trasformarsi in un lavoro senza fine.

Il secondo passo: la pianificazione

L’opzione migliore è costruire una nuova struttura piuttosto che ristrutturarne una vecchia, perché molto spesso una ristrutturazione costa molto di più rispetto alla costruzione di una nuova casa. Le vecchie case sono, generalmente, di minor qualità ed in classe di efficienza energetica più bassa rispetto quelle recenti. Nel caso a queste vecchie case non sia stata fatta una corretta manutenzione, potrebbero esserci molti danni e per ripararli sarà necessario spendere molto denaro.

Se decidi di costruire una nuova casa abitabile in legno, avrai bisogno di un progetto da cui partire e di una stima della quantità di materiale da costruzione necessario. Il materiale più indicato e di cui avrai maggior necessità è il legno, che presenta grandi proprietà isolanti. Ciò significa che la casa manterrà la temperatura adeguata durante tutto l’anno. Inoltre, una casa in legno è molto decorativa; quindi, non avrai bisogno di enormi investimenti per l’aspetto esterno dell’edificio.

Altro aspetto da non sottovalutare è la forma dell’edificio. Le case abitabili per l’estate vengono, generalmente, costruite secondo le tradizioni architettoniche, ossia con un tetto a falde. Anche le dimensioni dell’edificio sono importanti, così come la progettazione delle stanze. Si consiglia di realizzare un piccolo soggiorno con cucina e sanitari al primo piano, mentre, al centro della casa, si consiglia di inserire una scala che porta al secondo piano, dove si consiglia di costruire una camera da letto. Considera la possibilità di costruire anche una terrazza, affacciata al panorama più bello, in cui sarà un piacere iniziare la giornata con una tazza di caffè o semplicemente godersi il panorama

È fondamentale progettare locali aggiuntivi, come una sauna o un piccolo magazzino per la legna e le attrezzature. Se ti piace curare il giardino e coltivare frutta e verdura, costruisci una piccola cantina per conservare i cibi prodotti.

Il terzo passo: costruire

Come accennato in precedenza, il materiale migliore per costruire case abitabili per l’estate è il legno. Una casa dovrebbe essere costruita da esperti del settore, poiché è un processo complesso. Tutto inizia con la costruzione di una base a cui seguono molti altri passaggi.

In secondo luogo, un altro processo fondamentale da considerare è quello di isolare la casetta estiva. A tal proposito, di solito viene utilizzata la lana minerale, mentre i film isolanti vengono utilizzati per la protezione dal vento e dalla pioggia. Il tetto viene isolato con un materiale speciale, perché ha un carico maggiore ed è esposto alle intemperie; quindi, è molto importante proteggerlo dall’accumulo di grandi quantità di acqua piovana o neve. Inoltre, è necessario isolare anche porte e finestre, in quanto sono le principali responsabili delle perdite di calore.

Da considerare c’è anche l’aspetto esterno; se scegli il legno e desideri mantenere il suo aspetto naturale, considera che questo potrebbe rovinarsi molto facilmente. Il legno non protetto perde facilmente il suo aspetto primario e, di conseguenza, si decompone, con effetti irreversibili.

Per evitare ciò, è importante applicare un impregnante o un primer speciale, che manterrà intatto l’aspetto naturale del legno a lungo e lo proteggerà da agenti atmosferici, muffa, funghi ed umidità.

Nei locali interni, invece, è possibile sperimentare ed è possibile scegliere se lasciare il legno al naturale o applicare uno strato di vernice protettiva.

Il quarto passo: le strutture principali

Le case abitabili hanno bisogno anche dei servizi basilari, per questo è importante pensare di installare un impianto idraulico ed elettrico.

Per l’approvvigionamento idrico, l’opzione migliore e la più conveniente è quella di installare un pozzo nel seminterrato da dove prelevare l’acqua.

Inoltre, è essenziale considerare anche il sistema fognario; tutte le acque reflue domestiche devono essere smaltite in modo sicuro e senza fare alcun danno alla natura.

Infine, prima di acquistare un nuovo terreno dove realizzare la casa estiva, è importante scoprire se nelle vicinanze c’è una linea elettrica che potrebbe raggiungere la tua nuova casa.

Il quinto passo: il design interno

Per dare un aspetto accogliente alla tua casa, l’interno dovrà essere progettato per bene. Una casa in legno è molto affascinante per via del suo aspetto naturale; quindi, per mantenere visibile la trama del legno, potresti pensare di lasciarla al naturale e non verniciarla. La cosa più importante è essere aperti alla sperimentazione, così da abbinare anche stili diversi.

Immagine che contiene parete, interni, edificio, pavimento

Descrizione generata automaticamente

È possibile scegliere se coprire il legno degli interni con della lacca o della vernice; per fare ciò, prepara una tavolozza di colori e fai delle prove, per capire quale si abbina meglio con l’arredo o il legno stesso. Inoltre, potresti avere un colore troppo opaco o troppo scuro, che stona con il resto dell’ambiente.

Assicurati che tutto corrisponda, si abbini perfettamente e non vada a rovinare l’armonia. Tieni presente anche che i pavimenti laminati si abbinano perfettamente con il legno. Dovresti decidere anche se usare colori chiari o scuri in tutti gli ambienti interni. Non dimenticare che i colori più chiari rendono la casa più luminosa e calda. Per trovare il design perfetto, si consiglia di scegliere uno stile che soddisfi il tuo gusto personale, andando a guardare anche alcune idee presenti nel web, e poi decidere cosa realizzare ed installare e cosa scartare.

Partendo dalla cucina, un luogo in cui ci si ritrova per preparare il cibo e per mangiare con la propria famiglia: per scegliere la sua disposizione e cosa inserire al suo interno, si consiglia di considerare le proprie esigenze. Se non hai intenzione di cucinare così spesso, allora sarà sufficiente avere contenitori di piccole dimensioni e una minor quantità di elettrodomestici da cucina. Per evitare spese inutili, è utile annotare tutto ciò che si spende per la cucina. Dopo aver scelto uno stile, applicalo acquistando dei mobili che si attengano a quello stesso stile. Si consiglia di installare credenze alte e che raggiungano il soffitto: così, la cucina sembrerà più spaziosa. Se possibile, scegli elettrodomestici e complementi d’arredo ad incasso, così potrai integrarli perfettamente nell’ambiente (ad esempio, puoi pensare di acquistare una cappa da cucina che si incastri perfettamente con la struttura della cucina, poiché, di solito, le cappe non sono molto eleganti, e spesso sembrano fuori contesto). Per realizzare una cucina dai toni vivaci, scegli di disporre dei vasetti di spezie in una mensola: oltre ad essere utili, daranno un tocco di colore e personalità.

Una delle opzioni più comuni è quella di creare uno spazio che unisca soggiorno e cucina: in questo modo, risulterà molto comodo portare le pietanze in soggiorno dalla cucina e viceversa, così mentre mangi puoi guardare la televisione o fare altro.

All’interno della casetta in legno, tutto dovrebbe essere disposto in maniera conveniente, poiché di solito ci si va per riposare e, per questo motivo, è da considerare che molto tempo verrà trascorso in soggiorno. Ciò significa che è importante realizzare un ambiente caldo ed accogliente, per ottenere ciò si consiglia di scegliere dei colori chiari, oltre a dei mobili di qualità. Presta attenzione alla quantità di membri presenti in famiglia. Se la tua famiglia è composta solo da due persone, un divano a tre posti e qualche poltrona dovrebbero bastare. La giusta illuminazione potrà creare intimità; quindi, scegli lampade di alta qualità – preferibilmente quelle a LED. Non dimenticare decorazioni, piante e altri dettagli.

Dato che le persone, in genere, soggiornano nelle casette abitabili per l’estate soprattutto durante la notte, la camera da letto dovrà essere confortevole, per fare ciò evita di scegliere un letto o un armadio di dimensioni troppo grandi rispetto alla camera. Per quanto riguarda il pavimento della camera da letto, potresti pensare di utilizzare il legno, in quanto trasmetterà calore e aiuterà a mantenere un microclima interno ideale durante tutto l’anno. È possibile sfruttare la soffitta per realizzare la camera da letto e dipingerla con colori chiari, per dare l’idea di maggior luminosità.

Un altro luogo molto importante della casa è il bagno. Di solito questo si trova in uno spazio molto limitato; quindi, tutto dovrà essere pianificato con cura. È meglio scegliere mensole a muro, dove potrai riporre e conservare ordinatamente tutte le tue cose. Scegli poi una vasca da bagno o una doccia: nel caso tu decida di sfruttare la struttura solo per rilassarti, potresti optare per una vasca da bagno, immerso nell’acqua calda. Infine, si consiglia di separare i bagni e la toilette per una maggior privacy.

Allestire lo spazio esterno

In estate trascorriamo molto tempo all’aperto, per questo è molto importante organizzare bene il giardino esterno. Pensa ad un posto dove potresti trascorrere il tuo tempo libero e sederti per un po’. Una terrazza o un pergolato potrebbero andare benissimo; lì potrai costruire anche una griglia o un camino, dove ospitare amici e parenti per le cene d’estate. Se ti piace fare sport, pensa a possibili attività che potresti fare all’aperto: potresti pensare di realizzare un campo da pallavolo o da basket.

Dopo aver considerato le tue esigenze personali, puoi progettare l’esterno. Le case in legno si abbinano a giardini rocciosi, fioriti o altri realizzati con materiali naturali. È utile anche coltivare delle verdure perché quelle di produzione propria sono sempre più gustose e sane. Un’ottima scelta potrebbero essere gli alberi da frutto: cosa potrebbe chiedere meglio di meglio un melo o delle pere fresche coltivate in casa? Poiché avrai bisogno di un pozzo per l’approvvigionamento idrico, prendi in considerazione la costruzione di un pozzo dove raccogliere l’acqua piovana.

Se vicino alla casetta estiva si trova uno stagno, allora potresti considerare di costruire un terrazzo o una pompeiana, dove rilassarti dopo aver fatto un bagno in una calda giornata estiva.

Come accennato in precedenza, prendi in considerazione anche la costruzione di edifici aggiuntivi, come un capannone o un magazzino. Questi edifici dovrebbero essere posizionati correttamente ed il loro design dovrà abbinarsi al design esterno della casetta. Infine, pensa ad un’area in cui intrattenerti durante l’estate, come una sauna o una piccola piscina, e ad un buon incamminamento verso l’entrata della struttura.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta