Marausa: non si ferma all’alt e con lo scooter investe un Carabiniere

redazione

Marausa: non si ferma all’alt e con lo scooter investe un Carabiniere

Condividi su:

giovedì 02 Dicembre 2021 - 11:02

Alle prime ore dell’alba di ieri i Carabinieri della Stazione di Paceco hanno arrestato un giovane ericino per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni aggravate e ricettazione.

I militari dell’Arma, impegnati nei diuturni servizi di perlustrazione, nel eseguire un posto di controllo alla circolazione stradale nella località Palma – Marausa decidevano di intimare l’alt ad un ciclomotore che procedeva su quella via. 

Notato il militare e l’autovettura con i colori d’Istituto il giovane dapprima decelerava facendo intendere di volersi fermare per poi ripartire bruscamente investendo il Carabiniere che al centro della carreggiata intimava l’ALT. Il ciclomotore, a velocità sostenuta, colpiva in pieno il militare e sia il ‘pirata’ che il capo equipaggio dell’Arma rovinavano a terra. L’autore dell’azione delittuosa veniva prontamente bloccato dall’altro militare. Analizzando la targa del ciclomotore si appurava che lo stesso era oggetto di furto perpetrato 2 giorni prima. Nella circostanza il Carabiniere veniva trasportato presso il locale nosocomio riportando una prognosi di 8 giorni per trauma contusivo toracico addominale. Il ragazzo, rimasto illeso, veniva accompagnato presso la sede del Comando Compagnia dove, alla fine degli atti di rito veniva dichiarato in arresto in attesa del giudizio direttissimo.

Nella giornata di ieri l’arresto è stato convalidato, al giovane è stata applicata la misura dell’obbligo di presentazione alla P. G. 3 volte a settimana.

Il ciclomotore è stato invece restituito il mezzo alla legittima proprietaria.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta