Stupro Campobello, il sindaco: “Stop a linciaggio famiglia”

redazione

Stupro Campobello, il sindaco: “Stop a linciaggio famiglia”

Condividi su:

domenica 02 Maggio 2021 - 16:00
Stupro Campobello, il sindaco: “Stop a linciaggio famiglia”

“Buttare nella mischia i familiari, facendoli passare come favoreggiatori degli stupratori, è ignobile, e intendo difendere la mia comunità da questa aggressione che sta finendo per alimentare l’odio sociale nei confronti di una famiglia che ha già subito tanto”. Lo dice all’AGI il sindaco di Campobello di Mazara, Giuseppe Castiglione, riferendosi alle ricostruzioni di alcuni media, sull’iniziale diffidenza del padre della vittima di uno stupro, per cui due giorni fa i carabinieri di Trapani hanno arrestato quattro giovani (due in carcere e due ai domiciliari).

“Quì si sta facendo un processo di massa, che sicuramente porta nocumento alla comunità. La magistratura sta già valutando ogni aspetto – continua il primo cittadino di Campobello di Mazara nel suo colloquio con AGI- e nel caso di specie si è dovuto perfino scomodare il Procuratore di Marsala per chiarire un aspetto che non era necessario neppure riportare, perchè riportare notizie che possono indurre ad una valutazione sbagliata non fa onore a chi fa il mestiere con ponderatezza”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta