Al Liceo Pascasino un gazebo polifunzionale per favorire il distanziamento e le attività all’aperto

redazione

Al Liceo Pascasino un gazebo polifunzionale per favorire il distanziamento e le attività all’aperto

Condividi su:

venerdì 25 Settembre 2020 - 16:28
Al Liceo Pascasino un gazebo polifunzionale per favorire il distanziamento e le attività all’aperto

Grazie al finanziamento del Ministero dell’Istruzione, ex art. 231, comma 1 del Decreto legge 19 maggio 2020, n. 34, il Liceo “Pascasino” di Marsala amplierà i suoi spazi con la realizzazione di un gazebo di 100 mq che sarà collocato nel cortile del plesso di via Falcone. Più che un gazebo è una vera e propria struttura, grande e spaziosa, qualcosa di inedito non solo in Provincia. Mercoledì scorso, è stata infatti aggiudicata la gara per la fornitura e messa in opera del gazebo, omologato e a norma, che sarà adibito a spazio didattico polifunzionale per favorire il distanziamento fisico tra gli studenti e che sarà completato entro il prossimo 15 novembre.

L’opera, che costerà 33.000 euro oltre l’IVA, sarà strutturata in due aree principali, uno spazio per l’apprendimento informale e un altro in cui condividere eventi, presentazioni, meeting, seminari e tenere dibattiti in un setting organizzato. “Pensato per favorire il distanziamento fisico – dichiara la dirigente scolastica Anna Maria Angileri – di fatto il contenitore che si sta realizzando si trasforma in una opportunità per la scuola per ampliare gli spazi disponibili con una concezione diversa dello spazio stesso che si arricchirà di nuove aree formali e informali dove poter maturare competenze trasversali, comunicative, relazionali, creare condivisione, rilassarsi e star bene, secondo la logica della didattica outdoor. Con il Decreto Rilancio – spiega ancora la Angileri – le scuole avevano dei fondi per l’acquisto di strumenti tecnologici, o arredi o per la riqualificazione degli spazi esterni. Noi avendo un ampio spazio a scuola abbiamo pensato a come sfruttare al meglio il cortile della sede di Sappusi. E’ stato un iter complesso, con una procedura lunga e diverse autorizzazioni, ma ce l’abbiamo fatto, ci lavoriamo da giugno”.

La commissione di gara è formata dalla preside Anna Maria Angileri, dall’ingegnere Stefano Mistretta, dalla Dsga Irene Mistretta e dall’assistente amministrativa Daniela Alagna.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta