Ecco come si volerà da giugno. A Birgi qualche tratta Ryanair, Alitalia e Blue Air

redazione

Ecco come si volerà da giugno. A Birgi qualche tratta Ryanair, Alitalia e Blue Air

Condividi su:

domenica 17 Maggio 2020 - 10:10
Ecco come si volerà da giugno. A Birgi qualche tratta Ryanair, Alitalia e Blue Air

Come anticipato ieri in conferenza stampa dal premier Giuseppe Conte, dal 3 giugno riprendono i voli europei. Anche se alcune compagnie riprendono a volare dal 1° luglio. Come Ryanair che ha annunciato che attiverà almeno mille voli giornalieri, ripristinando così il 90% del proprio network precedente alla pandemia di Coronavirus.

Per fare qualche esempio: da Milano Malpensa partiranno voli per Londra, Madrid, Tenerife, Malaga, Bruxelles, Valencia, Alicante, Siviglia. Da Bergamo Orio al Serio che ha appena riaperto decolleranno voli per Londra, Barcellona, Berlino, Ibiza, Malta, Dublino, Madrid, Valencia, Bruxelles. Anche da Roma Fiumicino partiranno i voli per la Spagna con Barcellona, Ibiza, Siviglia, Alicante e Malaga, ma anche per Marsiglia, Vienna e Bruxelles e da Ciampino ci saranno voli verso Londra, Atene, Berlino, Dublino, Marrakech e altre destinazioni ancora da tutti gli scali italiani dove la compagnia solitamente vola.

Per quanto riguarda il “ritorno” di Ryanair a Birgi, questa garantirà i voli con Bologna e Pisa, tre volte a settimana, e quello bisettimanale con Bergamo. Ma ciò a fine giugno.

Anche Alitalia riprenderà a volare dal 1° luglio con rotte anche da e per l’aeroporto “Vincenzo FLorio” di Birgi verso Milano (Linate) e Roma (Fiumicino) con tariffe a partire da 80 euro. Lo stesso giorno è programmato il primo volo Blue Air da Birgi per Torino: si parte da 18 euro. Il 10 luglio sarà la volta di Albastar, che collegherà tutti i venerdì, la Provincia di Trapani con Milano Malpensa e Cuneo, con tariffe a partire da 50 euro, aggiungendo dal 27 luglio la frequenza del lunedì.

Ma non si volerà più come prima.

Ryanair ad esempio adotterà il numero ridotto di bagagli registrati, il check-in online, il download della carta di imbarco sullo smartphone nonché il controllo della temperatura all’ingresso in aeroporto e l’utilizzo di mascherine o di altre coperture facciali in ogni momento del viaggio, sia nel terminal sia a bordo dell’aeromobile.

A bordo degli aerei, la compagnia assicura che tutti gli aeromobili sono dotati di filtri HEPA (simili a quelli utilizzati nelle aree critiche degli ospedali) e tutte le superfici interne saranno disinfettate ogni notte con prodotti chimici con un’efficacia superiore alle 24 ore.

Per quanto riguarda il distanziamento sociale, il numero uno di Ryanair, Michael O’Leary. si era inizialmente rifiutato di applicare, ma adesso la compagnia è pronta ad aprirsi alla possibilità, garantendola.

A bordo degli aeromobili, anche l’equipaggio indosserà mascherine o altri tipi di coperture facciali; saranno proibite le file per le toilette e vi si potrà accedere individualmente e solo su richiesta (sarà un po’ come tornare a scuola).

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta