Coronavirus: paura di viaggiare. Ryanair nega il rimborso

redazione

Coronavirus: paura di viaggiare. Ryanair nega il rimborso

Condividi su:

mercoledì 04 Marzo 2020 - 10:42
Coronavirus: paura di viaggiare. Ryanair nega il rimborso

Sono molte le persone che hanno prenotato un volo Ryanair prima dell’emergenza coronavirus. Adesso la paura di viaggiare c’è, e molti chiedono un rimborso. Tuttavia Ryanair lo nega.

Un rimborso è stato ad esempio chiesto per il volo Bari-Bologna e Bologna-Bari, per paura del Coronavirus e per paura che, nel rientro a Bari le ordinanze regionali possano prevedere la quarantena per i passeggeri proventi da Comuni in isolamento. Ma Ryanair ha negato il rimborso.

Infatti, se il volo Ryanair è partito normalmente, non si ha diritto al rimborso del prezzo del biglietto. Il principio è sancito nel regolamento europeo 261/2004.

Tuttavia c’è un “però”: Enac ha fatto sapere che il rimborso, anche in presenza di un volo non cancellato, è dovuto se il passeggero abita in una zona rossa e quindi non ha possibilità di muoversi oppure se il volo ha come destinazione un Paese che non fa sbarcare i cittadini italiani.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta