Mario Figlioli (Vento Nuovo), traccia il programma elettorale del Movimento

Gaspare De Blasi

Mario Figlioli (Vento Nuovo), traccia il programma elettorale del Movimento

Condividi su:

mercoledì 12 Febbraio 2020 - 06:38
Mario Figlioli (Vento Nuovo), traccia il programma elettorale del Movimento

“Sviluppare un territorio significa creare le condizioni di benessere di coloro che ci vivono”. E’ quanto afferma Mario Giovanni Figlioli, giovane imprenditore responsabile del movimento “Vento Nuovo”, che si sofferma su alcuni aspetti della vita sociale della nostra città. “Notoriamente le abitazioni dei marsalesi sono ben curate pulite ordinate, ma le strade i luoghi pubblici sono trasandati sporchi. E a sporcarli, a renderli impresentabili sono, spesso, le stesse persone che curano alla perfezione le proprie cose. Ciò significa che il marsalese non ritiene sue le strade, le piazze, la sua città”.

Secondo l’esponente del movimento che ha manifestato in una intervista al nostro giornale l’intenzione di partecipare alle prossime competizioni amministrative, occorre sviluppare il senso civico dei i marsalesi. “Il presupposto necessario – afferma Figlioli – è lo sviluppo del territorio. Noi di Vento Nuovo auspichiamo uno sviluppo ecocompatibile. Le bellezze paesaggistiche del nostro territorio sono ben note a tutti. Quindi occorre puntare sul turismo. Il turismo per un territorio come Marsala non rappresenta solo una fonte di reddito. Costituisce in biglietto da visita per le attività manifatturiere agricole e alimentari del territorio. Marsala è ricca di attrazioni naturali che dobbiamo solo portare allo scoperto e valorizzare”. Secondo il Movimento Vento Nuovo, occorre inserire Marsala tra i canali turistici del nord Europa e dei paesi arabi.

“Siamo consapevoli che le cose si fanno senza grandi discussioni solo con la volontà di perseguire una visione afferma ancora -. Girando il mondo da lavoratori ci confrontiamo costantemente con mentalità diverse. Popoli che sono riusciti a fare cose impossibili agli occhi miopi di chi non ha la voglia di fare o la pigrizia che gli impedisce di fare sacrifici e faticare per raggiungere un obiettivo. Da sempre Marsala, è meta di arabi che possiamo coinvolgere in grossi progetti di investimento. Cerchiamo di creare corsi di studi per stranieri nelle università negli istituti che insegnino la viticoltura l’enologia. Occorre investire anche sul “passaparola”, innescando nel mondo, attraverso gli studenti, le bellezze del nostro territorio e la cordialità della nostra gente oltre che ai nostri ottimi vini e prelibata cucina”.

Vento Nuovo punta anche sullo sviluppo dell’artigianato che “…si può sviluppare investendo sulla manodopera specializzata tra i giovani. Occorre ridare dignità agli antichi mestieri della nostra tradizione rievocando le botteghe artigiane in cui i giovani apprendono l’arte di fare le cose. Ci batteremo per rendere concrete le misure che sono previste, mi riferisco all’alternanza scuola lavoro ai tirocini formativi all’apprendistato… ma inoltre vogliamo che si smetta di ritenere sfruttamento il caso in cui un ragazzo frequenti una bottega e impari un mestiere.
Noi cercheremo di realizzare quello che dal dopoguerra fino agli anni settanta fece diventare l’Italia una delle cinque potenze mondiali. Il made in Italy si basa sulla qualità sull’eccellenza e ciò presuppone l’estro e li stile che ci contraddistingue ma anche le abilità manuali che riescono a realizzare in quantità ciò che gli stilisti progettano. Senza operai specializzati l’artigianato muore e il made in Italy con lui. Creare laboratori comunali in cui i ragazzi e non solo, possano sperimentare le loro idee le loro fantasie mettendo in rete le idee sviluppate con organizzazioni nazionali ed internazionali specializzate nei vari campi di interesse. Aprire gli orizzonti e confrontarsi con altre culture è l’unico modo di sviluppare una mentalità vincente anche per lo sviluppo economico del territorio”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta