Premio Scuola Digitale: due assegni per gli istituti vincitori da spendere in innovazione

Tiziana Sferruggia

Premio Scuola Digitale: due assegni per gli istituti vincitori da spendere in innovazione

Condividi su:

mercoledì 12 Febbraio 2020 - 17:38
Premio Scuola Digitale: due assegni per gli istituti vincitori da spendere in innovazione

Due assegni di mille euro ciascuno per continuare a investire sull’innovazione digitale scolastica e mettere così un ulteriore tassello per la costruzione del futuro. Sono due le scuole mazaresi che hanno vinto l’ambito premio ma quella che è avvenuta stamattina è stata una bella e costruttiva sfida per tutti i partecipanti. Ieri al Teatro Impero di Marsala, gli studenti di alcune scuole della provincia di Trapani hanno partecipato alla “kermesse digitale” per conquistare l’ambito riconoscimento e alcuni di loro potranno proseguire il cammino essendo passati alla fase regionale che li vedrà ancora sfidanti.

Il Premio Scuola Digitale, nella sua fase provinciale svoltosi a Marsala, anche stamani ha entusiasmato i giovani e i bambini presenti, ben consapevoli di essere loro gli artefici della scuola del futuro. Innovazione e tecnologia, programmazione e realtà virtuale ed avanzata, robotica e scoperte scientifiche, si sono avvicendate incessantemente sul palco dove i giovanissimi studenti hanno presentato con abile maestria i loro lavori in concorso. A coordinare l’evento è stato il Liceo Statale “Pascasino” di Marsala la cui dirigente, Anna Maria Angileri, non è nuova a questo tipo di iniziative che hanno come scopo quello di favorire la preparazione e l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Il Premio, istituito dal MIUR, ha come scopo la valorizzazione delle eccellenze delle scuole italiane impegnate nell’innovazione digitale e didattica.

Dodici i progetti selezionati in provincia di Trapani su 27 presentati, un alto numero di adesioni che fa ben sperare sull’interesse suscitato da questo nuovo modo di “fare scuola”. I progetti finalisti, presentati da 12 gruppi di studenti, sono stati a loro volta suddivisi in 2 settori. Sei appartenenti alle scuole del primo ciclo e 6 appartenenti al secondo ciclo, dunque un coinvolgimento che ha consentito la partecipazione di scuole elementari e superiori. Gli studenti attraverso appositi pitch della durata di 6 minuti ciascuno, 3 minuti video e 3 minuti di presentazione dal vivo, hanno potuto esporre i loro progetti spiegando le tecniche usate la loro realizzazione.

Le scuole del primo ciclo ammesse alla fase finale erano l’ I.C. “Borsellino-Aiello” e l’I.C. ”G.Grassa” di Mazara Del Vallo; I.C. “Lombardo -Radice -Pappalardo” di Castelvetrano; I.C.” Mazzini” di Erice; I.C. “Rita Levi Montalcini” di Partanna; I. C. ”Sirtori” di Marsala. Le scuole del secondo ciclo finaliste erano: I.I.S.S. “G.G. Adria -G.P. Ballatore” di Mazara Del Vallo; I.T.E.T. “Caruso” di Alcamo; I.P.S.E.O.A. “Florio” e l’I.I.S.S. “Sciascia-Bufalino” di Erice; I.I.S.S. “Giovanni Xxiii-Cosentino” di Marsala; I.I.S.S. “Rosina Salvo” di Trapani. Si sono classificati terzi gli studenti del primo ciclo appartenenti alla scuola media “Giuseppe Grassa” di Mazara e gli studenti del secondo ciclo appartenenti all’ITET “Caruso” di Alcamo. Secondi classificati del primo ciclo sono stati gli studenti dell’istituto “Mazzini” di Erice. A vincere per il secondo ciclo è stata la scuola “Sciascia Bufalino” di Erice. A vincere gli ambiti assegni di 1000 euro ciascuno previsti per i primi classificati sono state le scuole “Borsellino Aiello” e “Gian Giacamo Adria-G.P.Ballatore di Mazara. La dirigente Angileri ha sottolineato l’impegno delle docenti del Liceo Pascasino che anche questa volta hanno svolto in maniera irreprensibile il lavoro di preparazione e di presentazione di un evento così importante per la didattica provinciale.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta