Erice, la sindaca Toscano interviene sull’inquinamento alla rete idrica in via Cosenza

redazione

Erice, la sindaca Toscano interviene sull’inquinamento alla rete idrica in via Cosenza

Condividi su:

martedì 02 Ottobre 2018 - 13:32
Erice, la sindaca Toscano interviene sull’inquinamento alla rete idrica in via Cosenza

La sindaca di Erice Daniela Toscano interviene in merito ai problemi della rete idrica nella zona di Casa Santa, in particolare per quanto riguarda la via Cosenza, arteria viaria che congiunge via Manzoni con l’ospedale Sant’Antonio Abate e in cui insistono numerosi complessi residenziali.

Il problema dell’inquinamento di Via Cosenza è ormai annoso, tant’è che nell’area vige un’ordinanza attualmente in vigore. Dovrebbe essere, in primis, il gestore del servizio idrico integrato (EAS) che sino ad oggi provvede all’emissione delle bollette e che risulta proprietario della rete a provvedere ad individuare e risolvere il problema. Il Comune, nel corso degli anni ha provveduto ad intervenire in maniera sostitutiva nei confronti di Eas per quanto riguarda le riparazioni delle perdite idriche (sono 115 gli interventi effettuati negli ultimi 2 mesi), riuscendo a risolvere i problemi di acqua non conforme in alcuni condomini della zona, in particolare su Via Corridoni e su Via Villa San Giovanni. Negli ultimi mesi, l’Ufficio tecnico è intervenuto per cercare di comprendere com’era possibile rifornire di acqua conforme anche a quelle utenze che nel tempo avevano avuto dei problemi. A seguito di diverse prove e scavi è stato possibile individuare una condotta idrica che corre lungo la Via Cosenza non interessata dalla problematica.  Pertanto in queste ore stiamo provvedendo, ad affidare con somma urgenza, apposito incarico per effettuare gli allacci alla condotta idrica non interessata dall’inquinamento.  E’ ovvio che, trattandosi di condotte di cui si sconoscono le planimetrie, non di proprietà del Comune di Erice e che attraversano per centinaia di metri il territorio, è stato necessario accompagnare tali lavori con analisi batteriologiche svolte in collaborazione con l’ASP di Trapani.  Si ritiene e si spera, pertanto, che i lavori possano risolvere il problema definitivamente”.

Condividi su: