Nomina scutatori: scrivono Giovanni Sinacori e Flavio Coppola in risposta ai cooperatori salesiani

redazione

Nomina scutatori: scrivono Giovanni Sinacori e Flavio Coppola in risposta ai cooperatori salesiani

Condividi su:

giovedì 17 Novembre 2016 - 11:27
Nomina scutatori: scrivono Giovanni Sinacori e Flavio Coppola in risposta ai cooperatori salesiani


Riceviamo e pubblichiamo integralmente una nota dei consiglieri comunali dell’Udc Giovanni Sinacori e Flavio Coppola che rispondono alla nota inerente la nomina degli scutatori diffusa dai cooperatori salesiani di Marsala.


Abbiamo letto, con attenzione, il Vostro intervento nelle testate on line in merito alla questione richiamata in oggetto e, considerato che la nota è indirizzata anche ai consiglieri comunali, riteniamo giusto ed anche doveroso riscontrarla.
La Vostra iniziativa, che riteniamo preziosa al fine di una crescita civile e morale complessiva della nostra comunità, ha un taglio propositivo che consente alcune riflessioni.
E’ fuori da ogni dubbio, come Voi stessi riconoscete, che la nomina degli scrutatori è prevista per Legge e che il sorteggio non è contemplato quale metodo di lavoro per la designazione degli scrutatori titolari .
Il criterio scelto dalla commissione elettorale per la nomina degli scrutatori, ci è stato riferito, è stato quello della valuatzione dello stato occupazionale all’interno degli iscritti all’Albo degli scrutatori che è uno strumento legislativo vigente e non può essere discriminante per le stesse ragioni di giustizia che si richiamano.
La scelta di un criterio quale il livello reddituale, la situazione occupazionale, la perdita improvvisa del lavoro, la disoccupazione cronica, l’età anagrafica, lo stato civile etc., è una strada che può essere percorsa a condizione che sia stabilita, approfondita e condivisa.
Noi abbiamo deciso di NON NOMINARE alcuno perchè contrari, inoltre, avevamo previsto che una prerogativa di Legge in assenza di una indicazione chiara e precisa sarebbe stata scambiata quale privilegio di una casta.
Desideriamo chiudere la presente chiedendo aiuto; E’ necessario che sull’argomento trattato e su molti altri ambiti della vita pubblica ci sia un raccordo, costante e proficuo, atto ad individuare soluzioni che tengano conto di prospettive a volte trascurate o sottovalutate,fra le Istituzioni e le donne e gli uomini di buona volontà che, come l’Associazione Salesiani Cooperatori, sentono il Senso Civico quale un Dovere Morale da mettere a disposizione della comunità in cui si opera.

Giovanni Sinacori

Flavio Coppola

Condividi su: