Ustica lines: protestano i lavoratori, le istituzioni e i viaggiatori per lo stop ai collegamenti

Audrey Vitale

Ustica lines: protestano i lavoratori, le istituzioni e i viaggiatori per lo stop ai collegamenti

Condividi su:

venerdì 08 Maggio 2015 - 10:03
Ustica lines: protestano i lavoratori, le istituzioni e i viaggiatori per lo stop ai collegamenti

Non si arrestano le proteste di residenti, viaggiatori, istituzioni locali, associazioni, e lavoratori licenziati dalla società Ustica Lines, a seguito della sospensione dei trasporti, da e per le isole minori, da parte della società di navigazione per le inadempienze economiche della Regione Sicilia.

Oggi, i dipendenti di Ustica Lines si sono riuniti in assemblea davanti al porto di Trapani e si stanno recando a piazza Vittorio nei pressi Prefettura Trapani.

Ieri pomeriggio il Consiglio Comunale delle Isole Egadi aveva occupato l’aula consiliare in segno di protesta per la situazione che vede il territorio sfortunato protagonista della vertenza e da ieri privo dei collegamenti via mare, indispensabili per la serenità di ogni residente isolano e di tutti i lavoratori a vario titolo coinvolti, tramite gli aliscafi della Ustica Lines.

Assieme ai consiglieri hanno aderito alla protesta i rappresentanti delle associazioni degli imprenditori, delle attività produttive e delle realtà aderenti a Confindustria. Dopo la richiesta di un incontro urgente con il Presidente della Regione, Rosario Crocetta, per discutere della vertenza trasporti per le Isole a seguito della sospensione dei collegamenti annunciata ed attuata dalla Ustica Lines, il Governatore ha convocato i sindaci dei territori interessati per sabato mattina. In attesa dell’esito della riunione, pertanto, l’occupazione dell’aula consiliare è stata sospesa intorno alle 21 di ieri sera.

AGGIORNAMENTO: E’ stata convocata dal presidente Ignazio Galuppo, per lunedì 11 maggio alle ore 16, con carattere d’urgenza, una seduta del Consiglio Comunale delle Egadi per discutere dei gravi disservizi subiti dal territorio per l’interruzione dei collegamenti marittimi a cura dell’Ustica Lines. Nella seduta si valuteranno le conseguenti azioni da adottare al riguardo.

Il segretario generale della Uil Trasporti Trapani Giuseppe Tumbarello esprime solidarietà e vicinanza ai lavoratori dell’Ustica Lines che rischiano di perdere il proprio posto di lavoro a seguito della vertenza tra la compagnia di navigazione e la regione Sicilia, che ha portato da ieri allo sospensione dei collegamenti da e per le Isole Egadi. “La Uil Trasporti – afferma Tumbarello – si è già messa a lavoro, a livello locale e a livello regionale, per difendere i diritti di questi lavoratori. La vicenda ha dell’assurdo. Da un lato, infatti, si toglie il lavoro a 400 operatori dell’Ustica Lines, dall’altro lato si va a intaccare un settore produttivo importantissimo qual è quello turistico per le isole Egadi, proprio alle porte della stagione estiva. Mi auguro che l’incontro in programma per domani tra i sindaci dei territori interessati alla vertenza e il Governatore Crocetta abbia esito positivo”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta