Ennesimo incendio di rifiuti nelle campagne marsalesi

Chiara Putaggio

Ennesimo incendio di rifiuti nelle campagne marsalesi

Condividi su:

Monday 03 November 2014 - 18:08

Bruciano pneumatici ed elettrodomestici tra le contrade Sant’Onofrio e Digerbato e spazzatura ad Amabilina
Uno scenario davvero sconfortante quello che è stato segnalato da alcuni agricoltori che ieri mattina, recandosi nei loro campi, tra le colline marsalesi hanno dovuto fare i conti con un fumo nero e maleodorante proveniente dall’ennesimo incendio di spazzatura. È accaduto nella via Vecchia Regia e a bruciare sono stati pneumatici e elettrodomestici abbandonati lungo il ciglio della strada pubblica. Per impedire che anche i campi coltivati fossero contaminati dai rifiuti – molti dei quali pericolosi o speciali – gli stessi proprietari dei terreni hanno fatto una barriera di rocce. Ma non c’è modo di evitare la contaminazione provocata dal fumo nero e maleodorante.  Nella zona già erano stati effettuati sopralluoghi della polizia municipale, così come nella vicina zona di Matarocco (nei pressi della frazione Gravano) dove un’area di circa 200 metri quadri è stata più volte bonificata. Nelle scorse settimane alcuni residenti avevano segnalato la presenza di una discarica a cielo aperto che presenta rifiuti di ogni genere, tra cui anche lamine di eternit, in contrada Bosco Si tratta di un fondo ampio oltre duecento metri quadri costellato da cumuli di spazzatura, ma soprattutto anche da rifiuti speciali e pericolosi. Anche qui due mesi fa era divampato un incendio e gli abitanti della contrada avevano chiamato i vigili del fuoco. In questi tre casi potrebbe sembrare che si tratta di location condivise da più facinorosi che le scelgono per disfarsi soprattutto dei rifiuti più scomodi. Come confermato dal comandante della polizia municipale Vincenzo Menfi, la prima mossa da fare sarà individuare i proprietari dei terreni interessati dall’abbandono di questo genere “speciale” di spazzatura. Nei fondi privati viene fatta una ricerca particellare e vengono contattati i possessori per verificare eventuali responsabilità. Gli accertamenti vengono curati dal nucleo di polizia giudiziaria e ambientale diretto dall’ispettore Andrea Pantaleo. Ieri un altro incendio di spazzatura è stato registrato dai vigili del fuoco in contrada Amabilina. Nel week end era bruciato anche un tombino pieno di spazzatura in piazza del Popolo.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta