I vertici del Parco archeologico: “Chiuso l’ingresso del Decumano da Porta Nuova. Il Comune non pulisce”

Claudia Marchetti

I vertici del Parco archeologico: “Chiuso l’ingresso del Decumano da Porta Nuova. Il Comune non pulisce”

Condividi su:

Thursday 12 June 2014 - 16:50

E’ giunto ieri un comunicato stampa a dir poco polemico a firma della direttrice del Parco archeologico di Marsala, Maria Luisa Famà e del Dirigente dell’U. O. II, Anna Maria Parrinello sulla fruibilità del Decumano Massimo. In particolare i vertici del Museo regionale Lilibeo e dell’importante sito archeologico hanno fatto sapere che, a partire da oggi, non sarà più consentito l’ingresso gratuito al Decumano dal cancello principale di Porta Nuova, adiacente al Teatro Impero. Il motivo, secondo quanto affermato nella nota, che sta alla base di tale “severo” provvedimento, è il mancato rispetto degli accordi sulla pulizia dell’area archeologica di Capo Boeo da parte del comune di Marsala. “L’ingresso da Porta Nuova per l’accesso libero al Decumano, ex viale Vittorio Veneto, è stato voluto dal sindaco Giulia Adamo nel marzo 2013, ovvero in occasione del Recevin, la manifestazione di Marsala Città Europea del Vino. Ciò era stato fatto dall’Amministrazione – hanno affermato la Famà e la Parrinello – per restituire ai marsalesi la passeggiata fino al mare. Ma la proposta del sindaco era stata autorizzata a condizione che, a titolo di compensazione, il Comune effettuasse con regolarità la pulizia dell’area archeologica demaniale”. Già nei giorni scorsi, tra i due enti, erano scoppiate polemiche circa la pulizia del Parco ed anche del Baglio Anselmi. Sulla sede del Museo, avevamo scritto che la competenza non spettava al Comune, mentre la Regione aveva sospeso l’erogazione dei fondi per la pulizia ordinaria. Dal Baglio si erano rivolti al Comune ma, a parte una sola volta, non era stato mandato personale comunale per pulire soprattutto i bagni. Fece scalpore che per tale motivo proprio nel corso della “Notte dei Musei”, il baglio Anselmi rimase chiuso. Ora giunge la notizia che il Comune non rispetterebbe l’accordo relativo alla pulizia del Parco. “Precisiamo che l’ingresso rimarrà comunque aperto ai visitatori negli orari consueti e che per l’imminente periodo estivo sono state previste – fanno sapere la Famà e la Parrinello – come negli anni scorsi, diverse iniziative di valorizzazione, tra le quali un ciclo di visite a tema intitolate “I mercoledì del Parco” e diverse performance musicali e teatrali che si svolgeranno, nello splendido scenario del Decumano Massimo dell’antica Lilibeo, a partire dal mese di luglio”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta