Giacomo Tumbarello: “Il mio impegno per Marsala da tecnico prestato alla politica”

Gaspare De Blasi

Giacomo Tumbarello: “Il mio impegno per Marsala da tecnico prestato alla politica”

Condividi su:

Wednesday 23 November 2022 - 07:03

Giacomo Tumbarello assessore con delega anche ai trasporti. Cominciamo con questo settore la lunga conversazione con il componente della giunta guidata dal sindaco Massimo Grillo.

Architetto la lunga estate che si è appena conclusa ha visto diverse lamentele da parte di chi, per raggiungere i lidi, talvolta non ha potuto talvolta dei mezzi pubblici.

“Da quando sono arrivato ho cercato di riorganizzare il settore perché l’evidente numero di persone impiegate andava diminuendo anche per la loro andata in quiescenza. Abbiamo comunque fatto tesoro di quanto ci è stato richiesto. Il problema non ha riguardato soltanto le vie per i lidi. Ci sono giunte richieste che stiamo studiando per modificare il tragitto di alcune corse. Per esempio vedere se è possibile che il mezzo di linea entri all’interno degli agglomerati dei tre grandi quartieri popolari della periferia cittadina”.

Per quanto riguarda il servizio trasporti si è parlato anche di una sua possibile esternalizzazione.

“Io non sono contrario. Occorre valutare in termini di fattibilità se il comune ottiene, nell’interesse dei cittadini, un beneficio nel dare ai privati la gestione del servizio. Ci stiamo lavorando. Si tratta comunque di una decisione che, magari su proposta della giunta, dovrà avere il consenso della maggioranza del consiglio comunale”.

Lei ha anche la delega all’urbanistica settore che conosce bene perché vi ha lavorato quando era funzionario del comune.

“E’ un settore che come si comprende mi “attira” particolarmente. In questo momento si sta lavorando sul Piano Urbanistico Generale. In collaborazione con le facoltà di ingegneria e di architettura dell’Università di Palermo, stiamo studiando un progetto per la valorizzazione del centro storico di Marsala. Posso anticipare che interesserà parecchi luoghi della nostra città che attendono una sistemazione urbanistica ormai da troppo tempo”.

A proposito di interventi. Marsala è inserita nella cosiddetta Nuova Agenda Urbana dove è capofila il comune di Trapani…

“Ma il nostro comune ha un ruolo rilevante. Ci sono 28 milioni di euro da spendere in diversi settori: solidarietà, disabilità, anziani ecc. Per quanto mi compete io sono convinto che noi siamo sulla giusta strada quando ci spendiamo, assieme ai comuni aderenti, per una rete di trasporti che da Castelvetrano e quindi la zona del Belice, arrivi fino ad Erice tramite i trasporti. Sarà una sorta di metropolitana di superficie che potrebbe condurre i turisti da Selinunte ad Erice, passando naturalmente per Marsala”.

Gli impianti sportivi che sono stati per alcuni anni il vanto della nostra città oggi sembrano languire, tra problemi che appaiono di difficile soluzione.

“Sono al centro del mio impegno tutte quelle strutture che se restituite alla città e alle società sportive potrebbero contribuire a migliorare la qualità della vita. Per quanto attiene lo stadio municipale la commissione pubblici spettacoli ha dato il via all’ apertura per il pubblico. Saranno circa 5 mila i posti che si potranno occupare. Stiamo lavorando per ripristinare l’agibilità della curva e del settore ospiti della gradinata”.

Ha scatenato una polemica soprattutto nei social, l’ippodromo che verrà ripristinato in contrada Scacciaiazzo.

“Capisco. Tuttavia non si tratterà di una pista per l’ippica. Almeno non soltanto, ma di un centro polifunzionale da utilizzare per altre discipline sportive”.

In questi giorni il mondo politico marsalese, dopo la conclusione della campagna elettorale soprattutto regionale, si sta concentrando su una possibile rimodulazione delle deleghe con eventuali sostituzioni di assessori in giunta. Lei che idea si è fatta?

“ Pur se la mia designazione è arrivata da alcuni ambienti, io sono un tecnico prestato alla politica. Mi concentro sulle deleghe che il sindaco mi ha affidato impegnandomi a fare il massimo per la città”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta