Nomine docenti trapanesi: “I disagi continuano, nessuna soluzione”

redazione

Nomine docenti trapanesi: “I disagi continuano, nessuna soluzione”

Condividi su:

Saturday 01 October 2022 - 07:30

Docenti, Ata, nomine, ritardi, disagi. Potrebbe essere riassunta in cinque punti la vicenda che tiene sospeso il mondo della scuola trapanese e che si protrae da un intero mese.

Prima i numerosi errori riscontrati nelle operazioni di nomina e la necessità di procedere alle correzioni per ripristinarne la legittimità. Poi gli incontri tra i vertici dell’Ufficio scolastico regionale di Trapani e i sindacati che hanno portato ad una risoluzione del problema dopo un’altra decina di giorni.

Infine, il 28 settembre arriva l’avviso: si sarebbe proceduto alle nomine insegnanti e Ata da giorno 29. Ma giovedì è stata una lunga giornata per il corpo docente che è rimasto ad attendere fino alla mezzanotte. All’’ora X’ sono arrivate le assegnazioni tanto attese e… nulla si è risolto.

Dopo aver raccolto i malumori dei precari inseriti nelle GPS (graduatorie scolastiche provinciali) di prima fascia della classe di concorso ADMM (sostegno presso le scuole medie), adesso a parlare sono anche gli insegnanti di altre classi di concorso.

Al momento chiamano gli inseriti in GPS e non del GAE, graduatoria a esaurimento della Provincia di Trapani. Noi del GAE abbiamo fatto concorsi su concorsi e spesso ci vediamo scavalcati. Che ci stiamo a fare – ci dice una docente marsalese -? Così si vengono a creare dei casi assurdi, scuole con 12 nomine per 8 posti, o insegnanti in graduatoria per una specifica disciplina che vengono chiamati per il sostegno”.

Altro problema è relativo ai pagamenti, in quanto precari, c’è un grosso punto interrogativo, arrivano spesso con ritardo. C’è chi deve affrontare spostamenti, persino nelle isole, la benzina costa cara, ecc.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta