Al Museo Lilibeo le aperture notturne con “Sibille”

redazione

Al Museo Lilibeo le aperture notturne con “Sibille”

Condividi su:

Wednesday 14 September 2022 - 09:00

I Musei di Baglio Anselmi – Parco archeologico di Lilibeo, nell’ambito di un meta-progetto per lo sviluppo di percezioni e sensorialità in cui si inseriscono le aperture notturne, propongono la performance di parole e musica “Sibille” stasera alle ore 21, nella Chiesa di San Giovanni Battista al Boeo.

Attraverso il suono ammaliante del flauto traverso e le sonorità del sax soprano si esibirà il M° Filippo Portera, definito da Pino Saulo (Rai Radio Tre) “nome storico dell’improvvisazione e della ricerca italiana”.

La musica sarà accompagnata dalla lettura di alcuni brani tratti da opere di geografi, storici e viaggiatori che dall’antichità (Solino, III sec d.C.) fino alla seconda metà del Settecento (J.Ph. D’Orville e J.P. Houel) rimasero affascinati e incuriositi dalle rovine del sito. Essi descrissero ciò che appariva ai loro occhi, cercando di dare una spiegazione anche alle leggende che aleggiavano riguardo all’esistenza di una Sibilla e al culto dell’acqua nei sotterranei dell’antro.

Il reading sarà curato dagli studenti del Liceo Classico “Giovanni XXIII”. “Il progetto tende alla creazione di un unicum tra la città antica di Lilibeo e quella moderna di Marsala, volto in questa prima fase a una rifunzionalizzazione di spazi della cultura esistenti. L’attività intrapresa – dice il direttore Bernardo Agrò – si incardina in un redigendo ampio progetto generale di valorizzazione, per favorire differenziate e inedite esperienze con le quali portare i visitatori alle nuove visuali dell’arte che leggono l’archeologia”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta