Marsala: gli scavi di San Gerolamo presi di mira ancora dai vandali

redazione

Marsala: gli scavi di San Gerolamo presi di mira ancora dai vandali

Condividi su:

Friday 12 August 2022 - 08:15

Continua lo scempio di una delle aree archeologiche di Marsala più centrale.

Piazzetta San Gerolamo, da qualche mese rinominata Largo Partigiani Marsalesi, continua ad essere presa di mira da ignoti, o bande, che prima avevano divelto alcune lastre della vetrata, poi rotto la cartellonistica turistica ed oggi rovinato completamente la scalinata che conduce alla parte sottostante agli scavi.

Lo ha fatto sapere il sindaco di Marsala in un post su Facebook citando anche una canzone di Bennato.

“Ritengo siano gesti senza senso – prosegue il primo cittadino -. Non capisco questo agire in maniera vandalica e distruttiva contro un pezzo di patrimonio archeologico della città, un biglietto da visita molto bello che peraltro è fruibile da tutti in pieno centro storico e senza pagare nulla. E’ chiaro che si tratta di gesti da condannare. Le immagini delle telecamere che riprendono lo stato dei luoghi sono già al vaglio della Polizia Municipale al fine di identificare i responsabili che se individuati verranno denunziati alla competente autorità”.

Come è dato sapere ignoti, sembra addirittura alla luce del giorno, hanno dapprima staccato le palle in marmo dalla catena che li tiene unite e le hanno fatto rotolare lungo la scala in pietra che collega la parte alta dell’area a quella più bassa, causando ingenti danni.

Ci sarebbe anche da capire se nel punto le telecamere di video-sorveglianza funzionano per individuare una volta per tutte i responsabili.

Condividi su:

Un commento

  1. Mi chiedo: cosa hanno fatto questa o altre amministrazioni comunali nel corso degli anni a mantenere e farsi carico del decoro del sito. Erbacce, rifiuti che si accumulano in parte per lo scarso senso civico dei cosiddetti “concittadini” , in parte portati dal vento e dagli eventi atmosferici , pannelli esplicativi corrosi dal tempo e illegibili, e mai periodicamente sostituiti, mancanza di illuminazione adeguata e di efficaci sistemi di video sorveglianza, ecc…ecc…
    Quindi lamentarsi adesso è come avere prosciutto sugli occhi…

    0
    0

Leave a Reply to Michele Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta