Parcheggio di via Omodei in stato di abbandono. Transennata la parte sotterranea

redazione

Parcheggio di via Omodei in stato di abbandono. Transennata la parte sotterranea

Condividi su:

lunedì 16 Maggio 2022 - 18:00

Dell’argomento ci eravamo più volte occupati. Nel pomeriggio si è scritta un’ulteriore pagina della vicenda relativa al parcheggio comunale di via Giulio Anca Omodei.

Un cittadino marsalese, Marco Pantaleo, ha tentato di parcheggiare la propria vettura nella parte sotterranea del parcheggio. “Mi sono accorto che praticamente dai muri e dal soffitto pendevano dei cavi di luce elettrica. Ho avvisato immediatamente i vigili del fuoco che sono arrivati costatando che quello che io avevo segnalato aveva una certa pericolosità”.

I pompieri hanno chiamato l’ufficio tecnico del comune che è sopraggiunto per un sopralluogo. Nel frattempo sono arrivati anche i consiglieri Gabriele Di Pietra e Leo Orlando. Quest’ultimo già da alcuni anni aveva segnalato, anche con relativi interventi in Aula Consiliare, lo stato di degrado in cui versa la parte inferiore del parcheggio comunale. “E dire – ha aggiunto Gabriele Di Pietra – che potrebbe essere una discreta fonte incassi visto che si tratta dell’ unico parcheggio a pagamento del centro storico”.

Sebbene con un certo ritardo il comune ha provveduto a transennare l’accesso ai veicoli. Come ci ha detto il tecnico del municipio, si provvederà ad eliminare i fili pericolosi e a constare i danni. Da quando si è potuto capire i consiglieri si sono impegnati a sollevare nella seduta del Consiglio comunale di giorno 19, la questione per cercare di sollecitare l’amministrazione ad intervenire.

Intanto la squadra dei vigili del fuoco dopo avere diffidato il comune a chiudere il parcheggio nella parte sottostante, invierà una verifica dettagliata ai vertici provinciali.

Condividi su:

Un commento

  1. Ma ci vuole la segnalazione di un cittadino per evidenziare tutto ciò’? e gli organi preposti al controllo? i VVU? Amministrazioni che vanno e vengono, che parlano di parcheggi, viabilità, città a “vocazione turistica” e a “misura d’uomo”, che vanno muniti di fascia tricolore alle varie BIT a “vendere” le proposte a eventuali committenti ed operatori del settore di tutta Italia: queste ed altre cose non le vedono? da anni il parcheggio in questione era pieno di sporcizia, insicuro e spesso con i soliti parcheggiatori abusivi che taglieggiavano cittadini e sciagurati turisti….

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta