Crolla un edificio dietro la scuola Cavour di Marsala: nessuno si è fatto male, ma tanta paura per i presenti

redazione

Crolla un edificio dietro la scuola Cavour di Marsala: nessuno si è fatto male, ma tanta paura per i presenti

Condividi su:

venerdì 22 Ottobre 2021 - 18:23

Attimi di paura, nella tarda mattinata di oggi in via Edmondo De Amicis. Dietro la scuola Cavour, intorno alle 13, si è verificato il crollo di un immobile, nei pressi di un cantiere che è stato avviato all’inizio del mese per la demolizione di un’altra casa.

“Ero lì che aspettavo l’uscita di mia figlia da scuola – spiega un genitore – e a un certo punto ho sentito qualcosa scricchiolare. Il tempo di spostarmi un po’ e siamo stati inondati da una nuvola di polvere. Dopo di che, ci siamo resi conto che l’edificio era collassato”.

Spaventati anche i bambini in uscita dall’istituto, che si sono ritrovati in una situazione imprevista in un luogo che frequentano quotidianamente. Fortunatamente, non c’è stata alcuna conseguenza per le persone che si trovavano nei paraggi, né dei residenti nello stabile, che pare si trovassero tutti fuori al momento del crollo e che adesso, naturalmente, dovranno trovare un altro alloggio. Chi ha assistito in diretta alla scena assicura che, di fatto, si è sfiorata una tragedia.

Sul posto è intervenuta la Polizia Municipale di Marsala che accerterà se il crollo è dovuto alla mancata manutenzione del prospetto o se si potrebbe configurare l’omissione di lavori in un edificio che si trovava già in una situazione di pericolo.

Condividi su:

Un commento

  1. purtroppo a Marsala sono diversi gli edifici pericolanti che bisognerebbe porre in sicurezza e meglio buttarli giù, anche perchè sono disabitati. Proprio questo pomeriggio osservavo una casa disabitata in via del popolo vicino ex arena odeon, che viene sostenuta con delle sbarre di ferro, ma è questione di qualche giorno e cadrà e sicuramente provocherà dei danni, spero non morti, ma ce ne sono altri simili nel centro storico. Pertanto faccio un appello all’ufficio tecnico ed alla giunta comunale affinchè si eviti eventuale disgrazia.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta