Alla rassegna “Ciuri… e Letture”, Maristella Panepinto presenta “La chiamavano Maternità”

redazione

Alla rassegna “Ciuri… e Letture”, Maristella Panepinto presenta “La chiamavano Maternità”

Condividi su:

martedì 17 Agosto 2021 - 09:09

Continua la rassegna “Ciuri… e Letture”, organizzata dall’Associazione Culturale ‘Ciuri’, con il patrocinio del Comune di Partanna, nell’ambito del cartellone di “Letture nel Chiostro”. Il secondo appuntamento è mercoledì 18 agosto, con inizio alle ore 18.30, a Partanna, nel Chiostro dell’ex Monastero delle Benedettine.

Ospite dell’incontro sarà la giornalista Maristella Panepinto, autrice del libro “La chiamavano Maternità” (Navarra Editore), scritto a quattro mani con Laura Ruoppolo, storica dell’arte, con cui è ideatrice della testata giornalistica su maternità, tendenze, viaggi, recensioni e racconti per essere al passo con i tempi, “A tutta Mamma”, e del Premio ‘A Tutta Donna’.

Il libro, con la prefazione di Simonetta Agnello Hornby, parla con autenticità, dolcezza e ironia della maternità, sfuggendo agli stereotipi melensi e venendo a patti con l’inevitabile somma di sentimenti, che a volte non si allineano tra loro, che ogni madre affronta. Un libro per mamme che non pretendono di essere perfette, ma che accettano con serenità la propria umanissima e fisiologica imperfezione: perché, per le autrici, se c’è una certezza nella maternità, è proprio l’imperfezione, che rende unica ciascuna madre. Si parlerà di maternità, dell’essere mamme oggi, tra speranze, desideri, felicità, ma anche dubbi, incertezze e momenti di crisi. E si parlerà di figli, di padri, di nonni, di famiglia, così come nel libro, con schiettezza e il sorriso sulle labbra.

Alla manifestazione interverranno il sindaco, Nicolò Catania, e l’assessore alla Cultura, Noemi Maggio.

L’ingresso è libero e contingentato, nel rispetto delle norme anti Covid-19 vigenti e di distanziamento sociale.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta