Che cos’è e come funziona la somministrazione di lavoro

redazione

Che cos’è e come funziona la somministrazione di lavoro

Condividi su:

giovedì 28 Gennaio 2021 - 00:15
Che cos’è e come funziona la somministrazione di lavoro

Il “lavoro somministrato” è una delle più recenti forme contrattualistiche a tempo determinato o indeterminato. Nel rapporto sono coinvolti tre soggetti: il lavoratore, il soggetto che si avvale della prestazione professionale e l’agenzia per il lavoro.

Tra i numerosi tipi di contratto esistenti in Italia per l’inserimento di nuovi lavoratori, si sente spesso parlare di somministrazione. Vediamo dunque di che cosa si tratta.

Equiparabile a quello che una volta veniva definito lavoro interinale, il lavoro in somministrazione è stato introdotto nel 2003 dalla Legge Biagi. Questa tipologia di contratto implica la partecipazione di tre soggetti: il lavoratore, il datore di lavoro (l’utilizzatore) e un’agenzia per il lavoro autorizzata (il somministratore). La legge prevede che, tra i soggetti citati, vengano stipulati due contratti: uno – il contratto di somministrazione – tra l’utilizzatore e il somministratore; l’altro – il contratto di lavoro tradizionale, a tempo determinato o a tempo indeterminato – tra il somministratore e il lavoratore, che sarà formalmente un dipendente dell’agenzia per il lavoro.

Per rispondere alle esigenze di un mercato occupazionale sempre più esigente e diversificato, orientato alla flessibilità e alla mobilità, l’agenzia per il lavoro interinale Jobtech mette a disposizione le proprie soluzioni di lavoro in somministrazione. Nello specifico, è possibile usufruire delle seguenti formule: somministrazione di lavoro a tempo determinato (STD), staff leasing, apprendistato e monte ore garantito (MOG).

L’STD comporta la fornitura di personale con contratto a termine. Il lavoratore viene assunto dal somministratore per prestare servizio presso l’utilizzatore. A parità della mansione svolta, la risorsa assunta in somministrazione riceverà presso l’azienda lo stesso trattamento assistenziale e retributivo riservato a un lavoratore assunto.

Lo staff leasing è invece l’equivalente di un contratto a tempo indeterminato. Il lavoratore risulta così un dipendente a tutti gli effetti dell’agenzia per il lavoro, ma viene inviato a prestare servizio presso l’impresa utilizzatrice.

L’apprendistato è una forma di contratto principalmente rivolta ai giovani in cerca di un primo impiego. È previsto un periodo iniziale di formazione della durata di almeno 6 mesi, terminato il quale il lavoratore viene regolarmente assunto a tempo indeterminato.

La somministrazione di lavoro con MOG, infine, è una tipologia contrattuale che assicura forza lavoro alle imprese soltanto quando ne hanno effettiva necessità. Si tratta di una soluzione a brevissimo termine, di cui beneficiano le attività caratterizzate da un’elevata stagionalità. Per le posizioni di lavoro in somministrazione, Jobtech fornisce personale altamente qualificato, formato e selezionato da un team di recruiter

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta