La Sigel Volley Marsala ancora vittoriosa al PalaBellina, sconfitto il Sassuolo

redazione

La Sigel Volley Marsala ancora vittoriosa al PalaBellina, sconfitto il Sassuolo

Condividi su:

mercoledì 13 Gennaio 2021 - 10:43
La Sigel Volley Marsala ancora vittoriosa al PalaBellina, sconfitto il Sassuolo

Nella prima di 4 partite in 15 giorni la Sigel Volley Marsala si conferma ancora al PalaBellina, uscendo vittoriosa a margine di un match ricco di contenuti tecnici e belle giocate, con il divertimento che si è preso la sua di scena. Nella maratona della durata di 1h e 47 minuti totali ad uscire sconfitta dallo scontro diretto in piena regola è stata la compagine di fuori regione della Green Warriors Sassuolo giunta a Marsala per giocare il recupero dell’ultimo turno di andata e aggiungere un altro tassello, dopo la vittoria in rimonta conseguita contro Club Italia Crai, alla sua già buonissima classifica. Così i punteggi dei singoli parziali: [25/22; 23/25; 17/25; 25/18; 15/6].

Due formazioni che hanno onorato davvero questa fatica di Campionato A 2 e si è notata anche una certa sicurezza, a seconda delle situazioni di gioco, della maniera di come si siano mosse con meccanismi consolidati e in maniera armonica sul taraflex. Il giovanissimo sestetto neroverde è stato lucido fino ad un certo punto causando più di un grattacapo alle azzurre. Non si è scomposto però il Marsala (nemmeno sul 19 -23 del terzo set) che ha rimontato due set e fatto valere efficienze di squadra e break insanabili. Ha certamente aiutato la buona vena realizzativa offensiva delle lilybetane Pistolesi, Gillis e Caruso (quest’ultima ha compiuto la “bellezza” di otto punti nel solo fondamentale del muro) che si sono elevate a vere mattatrici del match imbeccate dai palloni “telecomandati” dalla regia di capitan Ilaria Demichelis.

All’appello del quinto crollano certezze e baluardi tra le neroverdi e il set decisivo per l’assegnazione della vittoria da una o dall’altra parte scivola via. Marsalesi in controllo e addirittura ospiti doppiate al cambio campo sulla situazione di 8-4. Che qualche passaggio dopo grazie ai colpi di Caruso e Mazzon e Gillis si tramuta in 13-5. Sarà Parini, inframezzato dal timbro della palleggiatrice Pasquino, a decidere il tie-break per 15-6. Palma di migliore in campo una per parte: la schiacciatrice e capitano Dhimiatriadhi per le ospiti, Gillis per le locali.

Barbolini, tecnico della formazione ospitata, presenta questo 6+1 di partenza: Spinello e Antropova a comporre la diagonale d’attacco, schiacciatrici Salinas e Dhimitriadhi, centri Civitico e Fornari. Maglia di libero per Emma Falcone. Coach Amadio non cambia rispetto a sette giorni fa con Pinerolo e spedisce le seguenti diagonali: Demichelis/Mazzon; Gillis/Pistolesi; Parini/Caruso. Libero Vaccaro.

Secondo tie-break di stagione per il Marsala (dopo il precedente del 20 settembre 2020 in casa di Olbia) che si eleva a quota 24 punti (eguagliato il record di punti totalizzati nella stagione 2017/2018 di serie A2). Per sugellare un bellissimo pomeriggio per i colori azzurri hanno fatto capolino le immancabili foto di rito e i sorrisi. Una atmosfera di euforia per scacciare il pericolo corso.

Dall’altro lato, le “guerriere” di Sassuolo fanno rientro in terra di Emilia con un punto utile dalla esterna siciliana che le consente di mantenere la quarta piazza, un gradino più sopra rispetto a Marsala. Riguardo alle avversarie scese in Sicilia una considerazione: hanno poco da rimproverarsi, in quanto partite ad alta tensione agonistica come queste consentono di trarre un prezioso insegnamento per il futuro. Lo scoramento è legittimo, ma trattasi di una sconfitta che, alla vigilia, può anche essere preventivata. Alle giovani capitanate da Dhimitriadhi, oltre al punticino, resta la qualità della prestazione offerta. Domenica, alle ore 17.00, il concentramento sarà ancora il PalaBellina e a duello per la penultima del girone di ritorno ci saranno le Federali del Club Italia Crai.

Daris Amadio, allenatore Sigel Marsala Volley, ha affermato nel dopo-gara: “Complimenti ad entrambe le squadre. Sapevo che era difficile perchè Sassuolo è una squadra che da una situazione che la vede sotto sa ripartire ed è bravissima a mettere alle strette l’avversario quando gioca una pallavolo con palla in mano. Siamo stati bravi a limitare certe loro uscite di gioco e non era cosa scontata visto la batteria di attaccanti formidabili che annovera Sassuolo. A parte i momenti di black-out portati dalla nostra non trascendentale ricezione e dalla nostra fase di battuta, abbiamo giocato un quarto e un quinto set dove non c’è stata storia“.

Tabellino. Sigel Marsala Volley-Green Warriors Sassuolo: 3-2 [25/22; 23/25; 17/25; 25/18; 15/6]

Sigel Marsala Volley: Caruso 13, Demichelis 1, Gillis 18, Parini 8, Mazzon 18, Pistolesi 17, Vaccaro (L), Caserta, Soleti, Colombano, Mistretta (L). n.e: Nonnati. Coach: Daris Amadio; vice: Francesco Campisi; Ass: Maurizio Negro

Green Warriors Sassuolo: Civitico 7, Spinello 4, Salinas 5, Fornari 5, Antropova 23, Dhimitriadhi 25, Falcone (L), Zojzi 4, Pelloni (L) 1, Pasquino 1. ne: Magazza, Busolini. Coach: Enrico Barbolini, vice: Filippo Guidotti

Arbitri: Giovanni Ciaccio di Palermo e Sergio Pecoraro di Altofonte (Pa)

Note: Gara giocata a “porte chiuse” per le norme anticontagio da SARS-CoV-2

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta