La sfida di Aldo Rodriquez e del M5S per Marsala: “Il sindaco siamo noi”

Vincenzo Figlioli

La sfida di Aldo Rodriquez e del M5S per Marsala: “Il sindaco siamo noi”

Condividi su:

martedì 08 Settembre 2020 - 06:30

“Il Movimento 5 Stelle è il primo a presentare la lista, perchè ha le idee più chiare degli altri”. Con queste parole il senatore Vincenzo Maurizio Santangelo ha introdotto ieri l’evento di presentazione alla città della lista pentastellata che concorrerà alle prossime amministrative. In mattinata, una nota del Comune di Marsala aveva infatti annunciato la deposizione della prima lista per l’appuntamento elettorale del 4 e 5 ottobre. A guidarla, il candidato sindaco Aldo Rodriquez, che ne è anche capolista. Al suo fianco altri 13 uomini e 10 donne, che rappresentano a vario titolo realtà diverse della complessa realtà sociale lilybetana. In gran parte si tratta di volti nuovi, alla prima esperienza politica. Designati anche i primi quattro assessori: Sebastiano Li Vigni (Urbanistica e lavori pubblici), Davide Licari (Sviluppo Economico e Turismo), Antonia Gianquinto (Politiche Sociali), Enzo Campisi (Cultura e Spettacoli).

Il programma dei 5 Stelle sarà incentrato principalmente su 5 hashtag che danno corpo a un’idea di città: accessibile, produttiva, sostenibile, solidale e accogliente. Visibilmente emozionato, Aldo Rodriquez ha affermato che il progetto del M5S a Marsala guarda ai prossimi 10 anni, sottolineando l’attenzione che verrà dedicata al decoro urbano: “Non è possibile che un turista entri da Porta Garibaldi e trovi l’aiuola con l’urina dei cani o dei gatti. Faremo diventare Marsala un fiore all’occhiello della Sicilia”. Poi un passaggio dedicato alle altre coalizioni: “Siamo una sola lista, non abbiamo paura di affrontare chi ha con sé le armate Potemkin”. Nello slogan scelto per la campagna elettorale – “Il sindaco siamo noi” – la promessa di capovolgere la piramide sociale e coinvolgere autenticamente i cittadini nella gestione della pubblica amministrazione a Marsala.

Oltre al senatore Santangelo, che ha coordinato l’evento, sono intervenuti i portavoce Francesco Mollame (Senato), Angela Raffa, Antonio Lombardo, Caterina Licatini e Vita Martinciglio (Camera), Nuccio Di Paola (Ars) e il sindaco di Castelvetrano Enzo Alfano. In generale, i rappresentanti pentastellati hanno espresso parole di stima per il candidato sindaco, valutando positivamente la scelta del Movimento di presentarsi da solo a Marsala, a differenza di altre realtà siciliane in cui si è trovato un accordo con gli altri componenti della maggioranza che a Roma sostiene il governo Conte (Pd e LeU).

Presente all’iniziativa di ieri pomeriggio anche l’ex magistrato della Dda di Palermo Antonio Ingroia, candidato sindaco a Campobello con il sostegno del meetup locale (ma, ufficialmente, non del Movimento 5 Stelle). Il leader di Azione Civile, rappresentato a Marsala proprio da Enzo Campisi, ha auspicato che il confronto e il dialogo tra il suo movimento e i 5 Stelle possa proseguire nel tempo, manifestando il proprio esplicito endorsement a favore di Aldo Rodriquez.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta