Anche Italia Viva con Grillo. Scala: “Marsala laboratorio politico di un nuovo centro riformista”

vincenzofiglioli

Anche Italia Viva con Grillo. Scala: “Marsala laboratorio politico di un nuovo centro riformista”

Condividi su:

sabato 08 Agosto 2020 - 07:05
Anche Italia Viva con Grillo. Scala: “Marsala laboratorio politico di un nuovo centro riformista”

Tra le novità politiche delle ultime ore c’è l’annuncio di Italia Viva di possibili alleanze con i moderati di centrodestra alle prossime amministrative siciliane. Le dichiarazioni del senatore Davide Faraone trovano conferma, per quanto riguarda il territorio trapanese, nelle parole del coordinatore provinciale Giacomo Scala.

“Siamo un partito giovane – spiega l’ex sindaco di Alcamo – ma ci stiamo radicando in tutta la provincia in alcune realtà siamo più forti, in altre siamo in fase di costruzione”.

A Marsala, dunque, avete deciso di sostenere Massimo Grillo?

Sì, a Marsala sosterremo Grillo. Non abbiamo ancora scelto se ci presenteremo con il simbolo di Italia Viva o con una lista civica. Decideremo non appena sarà completata la coalizione e potremo avere una visione più completa. In ogni caso, andremo nella direzione di quanto detto da Davide Faraone, nella convinzione che Marsala possa rappresentare il laboratorio di un nuovo centro riformista.

E’ immaginabile una lista comune con il Movimento Via del suo concittadino Nino Papania?

Facciamo parte della stessa coalizione, ma si tratta di realtà completamente diverse.

Nella vostra lista ci saranno consiglieri comunali uscenti?

Sicuramente Walter Alagna. Ma probabilmente ce ne sarà qualche altro.

Ivan Gerardi era sembrato vicino alle vostre posizioni fino a poco tempo fa. Ci sarà anche lui?

E’ stato a lungo vicino a noi e non escludo che possa far parte della nostra lista.

Nelle scorse settimane si diceva che Italia Viva potesse far parte della coalizione di Di Girolamo, in un’alleanza di centrosinistra. Cos’è cambiato?

Proprio in questi giorni Davide Faraone ha lanciato questo nuovo progetto, con l’intenzione di avviarlo già dalle prossime amministrative. Marsala è la quinta città della Sicilia, per cui rappresenta un test di rilievo. Poi c’è il candidato sindaco, Massimo Grillo, che rappresenta il simbolo di una politica moderata e le scelte che si fanno in ambito locale sono molto condizionate dalle persone in campo.

Un’ultima domanda di carattere personale: l’anno prossimo si ricandida a sindaco di Alcamo?

Tante persone me lo chiedono. Personalmente credo si debba puntare su un mix di competenza e novità. Non è detto che la competenza debba necessariamente essere in capo all’amministrazione. Ad ogni modo, mi piacerebbe dare una mano alla prossima amministrazione, affinchè non fallisca come hanno fatto i 5 Stelle. Sto lavorando per questo.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta