Coronavirus a Marsala, il sindaco: “Non abbassiamo la guardia”

redazione

Coronavirus a Marsala, il sindaco: “Non abbassiamo la guardia”

Condividi su:

sabato 04 Luglio 2020 - 09:39
Coronavirus a Marsala, il sindaco: “Non abbassiamo la guardia”

Come abbiamo scritto ieri, a distanza di due settimane dall’ultimo caso, si è registrata un’ulteriore positività a Marsala. Sulla vicenda è tornato a scrivere il sindaco Alberto Di Girolamo, che ha pubblicato un post su facebook in cui raccomanda, ancora una volta, prudenza ai cittadini.

La pubblichiamo a seguire:

Cari concittadini,
purtroppo c’è un nuovo caso accertato di positività al Covid-19 nella nostra città. Si tratta di una donna asintomatica proveniente da Varese che prima di un intervento chirurgico è stata sottoposta a tampone, risultando positiva. Questo caso si aggiunge a quello della ragazza proveniente da Bergamo che continua ad essere positiva ormai da tempo. Questa notizia non deve farci andare nel panico, ma certamente deve farci rendere conto che il Coronavirus non è scomparso e che è fondamentale continuare a rispettare le misure di sicurezza: mantenersi a distanza di almeno un metro gli uni dagli altri, indossare la mascherina quando non è possibile garantire tale distanza interpersonale, igienizzarsi frequentemente le mani, evitare di salutarci con baci e abbracci, come invece molti hanno ricominciato a fare, soprattutto i nostri giovani. Pochi e semplici gesti che ci permetteranno di tenere sotto controllo il rischio di diffusione del virus. Negli ultimi giorni le notizie che ci giungono non sono molto confortanti: tanti sono i focolai sparsi per l’Italia, in Veneto addirittura l’indice di contagio è passato da “basso” della scorsa settimana ad “elevato”, tantissimi i nuovi casi in Brasile, USA, India. E ogni giorno nuovi positivi in tante città del mondo e conseguentemente la creazione di nuove zone rosse. Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’OMS, durante la trasmissione televisiva Agorà su Rai 3 ha paragonato il Covid-19 alla Spagnola che “andò giù in estate e riprese ferocemente a settembre e ottobre”. Noi dobbiamo fare di tutto affinché ciò non avvenga. Non dobbiamo abbassare la guardia. Io come amministratore continuerò a sollecitare l’Asp e la Regione ad effettuare più tamponi e a realizzare presto il reparto di malattie infettive, a voi chiedo la massima collaborazione rispettando le regole. In primavera la nostra città ha dimostrato grande senso di responsabilità; non aspettiamo che la situazione peggiori per poi cercare di correre ai ripari. Collaboriamo tutti per evitare il diffondersi dei contagi. Insieme possiamo riuscirci
.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta