Primi segnali di “movida”, a Marsala controlli dei Vigili fuori dai locali

redazione

Primi segnali di “movida”, a Marsala controlli dei Vigili fuori dai locali

Condividi su:

domenica 24 Maggio 2020 - 11:24
Primi segnali di “movida”, a Marsala controlli dei Vigili fuori dai locali

Il primo sabato di “movida” in Provincia di Trapani, uno dei primi territori a zero contagi già da circa un mese. Ieri sera a Marsala il flusso è iniziato moderatamente, fino a quando non sono usciti di casa molti gruppi di ragazzini senza mascherina o con la mascherina usata male. Il venerdì sera aveva già allarmato le Forze dell’Ordine. Qualche gestore di locale, ci ha detto che venerdì sera in zona Lungomare/Porto, c’erano degli assembramenti per cui sono dovuti intervenire le Forze dell’Ordine. Ma il “libera tutti”… non è stato davvero colto da tutti.

I Vigili urbani hanno passato in rassegna tutti i locali, per verificare le zone più a rischio del centro storico, per poi controllare i due punti a più alta densità di persone: Largo Dittatura Garibaldina e via Cammareri Scurti.

Mentre la zona Porta Nuova, dove solitamente si concetrano molti giovanissimi, visti i lavori nella Piazza e i diversi locali chiusi – molti già si affittano -, era più facilmente monitorabile. L’Antico Mercato invece, è ancora chiuso per motivi comprensibili: si sarebbe creata una calca all’interno non gestibile.

In linea generale non c’è stata la corsa a riversarsi in centro (anche l’orario aperitivo è stato ben gestito sia dai proprietari delle attività commerciali che dagli avventori) ma l’unica problematica riguarda i giovani che, dopo due mesi di costrizione a restare in casa, adesso sembrano allo stato brado. Loro sì che sono da controllare, probabilmente per loro il contatto fisico è impossibile non mantenerlo.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta