Alcamo, nuovo caso di Coronavirus. Il sindaco Surdi “Tutti una squadra sola in questo momento”

Linda Ferrara

Alcamo, nuovo caso di Coronavirus. Il sindaco Surdi “Tutti una squadra sola in questo momento”

Condividi su:

martedì 31 Marzo 2020 - 23:43

I soggetti positivi salgono a 13. I cittadini sottoposti alla quarantena sono invece una novantina. Intanto, in città è scoppiata la polemica politica su un post della deputata regionale grillina Valentina Palmeri.

Un caso in più ad Alcamo di Coronavirus. I soggetti positivi salgono a 13. La notizia, circolata nel pomeriggio, è stata confermata dal sindaco Domenico Surdi questa sera nel corso della diretta social quotidiana. Nella giornata in cui anche qui, davanti al municipio, è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime del Coronavirus dalle massime autorità istituzionali, è arrivato un segnale positivo per il territorio. Diminuiscono, infatti, le persone in quarantena. Tra queste, vi sono alcuni cittadini ritornati da altre regioni italiane e dall’estero che si sono sottoposti ad un periodo di isolamento volontario. Poi, come riferito dal sindaco, a quelli messi in quarantena dall’Asp sulla base di un ragionamento scientifico e precauzionale, avendo avuto dei contatti con casi positivi, è stato effettuato il tampone. In tutto, dunque, sono una novantina. Il primo cittadino ha annunciato che detti soggetti non dovranno fare più la raccolta differenziata, per evitare commistioni tra tutti i rifiuti. Poi, ha comunicato che con tutte le associazioni di volontariato della città, tra cui l’Anpas e l’Agesci, è partita da ieri l’iniziativa del “carrello della solidarietà” presso diversi supermercati. Sono tante già le scorte di beni alimentari nei locali del comune adibiti a tale scopo. “Sono orgoglioso di una città che senza aspettare nessun aiuto, che sta per arrivare, ha messo mano alla propria tasca” ha affermato il sindaco Surdi. Grazie al governo nazionale e regionale, infatti, stanno per giungere ad Alcamo degli aiuti economici per famiglie in difficoltà ( 400 mila euro circa) che verranno distribuiti mediante buoni spesa. “Questo è il momento della solidarietà” ha ribadito. Nei prossimi giorni saranno inoltre individuati i generi alimentari che vorranno convenzionarsi con il comune. “Tutti una squadra sola in questo momento” è la dichiarazione resa dal primo cittadino riferendosi al costante contatto con esponenti politici della minoranza. Proprio ieri sera è esplosa una polemica sui social che ha coinvolto la deputata regionale, e alcamese, Valentina Palmeri del Movimento 5 Stelle. Secondo l’opposizione della città, l’onorevole grillina non avrebbe dovuto condividere sul suo profilo social, con tanto di logo del proprio movimento politico, una slide avente ad oggetto le somme destinate dal governo nazionale ad Alcamo per l’emergenza economica causata dal Coronavirus. “Una caduta di stile”, l’ha definita l’ex sindaco di Alcamo, Giacomo Scala. “Sono in imbarazzo per voi” ha affermato la consigliera comunale dell’Udc, Anna Allegro. Dal movimento Abc-Alcamo Cambierà sono invece intervenuti i consiglieri comunali Gino Pitò e Mauro Ruisi. Il primo ha invitato a “Fare squadra, un’unica squadra con un’unica bandiera”; il secondo ha dichiarato di sentirsi “Molto deluso da certi cartelli propagandistici”. Dunque, quello della deputata regionale Palmeri è stato “uno scivolone” per la minoranza, ma non solo. Anche alcuni consiglieri comunali pentastellati hanno preso le distanze pubblicamente dalla slide lanciata dalla comunicazione dei 5 Stelle, tra questi i consiglieri Laura Barone, Nino Asta, Rosalba Puma, Gaspare Grillo, Elena De Luca e Pietro Mirabella. Pressata dalle critiche, la parlamentare regionale ha rimosso parte del suo post.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta