Taglio dei parlamentari, il sì della Corte al referendum, si voterà tra marzo e giugno

redazione

Taglio dei parlamentari, il sì della Corte al referendum, si voterà tra marzo e giugno

Condividi su:

giovedì 23 Gennaio 2020 - 17:58
Taglio dei parlamentari, il sì della Corte al referendum, si voterà tra marzo e giugno

E’ stata depositata oggi l’ordinanza dell’Ufficio Centrale per il Referendum della Corte di Cassazione, relativo al taglio dei parlamentari. La Corte ha accettato la modifica relativa agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione degli onorevoli del Parlamento Italiano.

E’ stata quindi accettata la legittimità del quesito referendario proposto da 71 senatori. L’ultima parola spetterà adesso agli italiani che verranno chiamati alle urne. La convocazione dovrà essere effettuata dal Presidente della Repubblica con un suo decreto, su deliberazione del Consiglio dei Ministri. L’Esecutivo ha adesso 60 giorni per decidere in quale data convocare le elezioni per il Referendum.

Si dovrebbe votare quindi tra gli ultimi giorni di marzo 2020 e la prima domenica di giugno.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta