A Buseto Palizzolo il 3° concorso nazionale per giovani musicisti

redazione

A Buseto Palizzolo il 3° concorso nazionale per giovani musicisti

Condividi su:

Wednesday 09 May 2018 - 10:58

Si è svolto dall’1 al 6 maggio a Buseto Palizzolo il 3° concorso nazionale per giovani musicisti – premio speciale “Salvatore Capizzi – Antonino Maiorana”, organizzato dall’associazione musicale “Giacomo Candela” di Buseto Palizzolo. Ad ospitare l’evento, che quest’anno ha visto la partecipazione di oltre 300 ragazzi, sono stati i locali dell’Auditorium dell’Istituto Comprensivo “Pitrè – Manzoni” di Buseto Palizzolo e l’aula magna del Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani, anch’esso collaboratore nell’organizzazione del concorso.
Ogni anno il concorso dà la possibilità ai giovani musicisti siciliani e non di confrontarsi ognuno nella propria sezione (chitarra, pianoforte, archi, fiati, musica da camera, ensemble) e vincere numerosi premi, uno tra i quali il premio speciale dedicato ai due musicisti busetani scomparsi prematuramente, Salvatore Capizzi ed Antonino Maiorana, assegnato al miglior trombonista del concorso.
L’inaugurazione è avvenuta il 30 aprile con Zeugma duo, Francesco Barbaria al saxofono e Michele Allegro al pianoforte, i quali hanno deliziato il numeroso pubblico intervenuto presso l’auditorium con musiche di Glazounov, Schubert, Piazzolla e Molinelli.
La giuria, composta da personalità di chiara fama quali Franco Foderà, Salvatore Buetto, Michele De Luca, Francesco Barbaria, Giovanni Sonoli, Vito Baschi, Giovanna Mirrione, Giuseppe Balbi, Dino Pianelli, è stata chiamata a decretare dei vincitori per ogni sezione, compito reso arduo dall’alto livello dei musicisti partecipanti al concorso.
Per la sezione chitarra sono stati premiati Gaspare Di Pasquale e Marco Bilardello, per la sezione pianoforte Enrico Gargano e Gabriele Scarpaci, per la sezione fiati Benedetto Mattia Camaci, Caterina Costa ed Ignazio Bruno.
La sezione musica da camera ha visto come vincitori un gruppo di undici percussionisti (Vito Vultaggio, Carlo Pisciotta, Marco Poma, Rizzo Alfonso, Mauro Marino, Sara Scordato, Antonino Pizzurro, Dimitri Cucinella, Sandro Caracappa, Salvatore Bavetta, Salvatore Casano). La partecipazione al concorso di un gruppo di tale dimensione è senz’altro motivo di orgoglio per gli organizzatori, in quanto primi in tutta Italia a fornire tutti gli strumenti necessari per l’esibizione dei percussionisti, grazie anche al supporto del conservatorio di Trapani.
Per la sezione Ensemble i vincitori sono stati i ragazzi della junior band “Arturo Toscanini” di Partinico (PA) diretta dal M° Francesca Cuspolici. Va segnalata, in questa sezione, la partecipazione di formazioni provenienti da varie province della Sicilia, quali l’orchestra dell’Istituto Comprensivo di Ficarazzi (PA), l’orchestra del Liceo Musicale “Vito Fazio Allmayer” di Alcamo (TP), il coro del 3° Istituto Comprensivo “L. Radice” di Patti (ME) e il coro dell’Istituto Comprensivo di Terme Vigliatore (ME), a dimostrazione del fatto che sempre più persone ed istituzioni vengono a conoscenza del concorso e ne aderiscono, affrontando a volte ore di viaggio.
Il premio speciale “Salvatore Capizzi – Antonino Maiorana” è stato assegnato alla giovane trombonista Silvia Martorana di Belmonte Mezzagno (PA), già vincitrice del medesimo premio nella prima edizione del concorso. Studente presso il conservatorio “V. Bellini” di Palermo sotto la guida del M° Bonanno, è vincitrice di numerosi concorsi, ultimi tra i quali quello di Caccamo (PA) e di Cammarata (AG). Dal 2016, a seguito della vittoria dell’audizione di Trombone, suona come primo trombone nell’Orchestra Giovanile Siciliana presso il Teatro Politeama di Palermo.
“L’aumento crescente delle adesioni e del livello musicale dei musicisti partecipanti al concorso sembra essere un buon auspicio per continuare, a Trapani, su questa riga.”- dice il M° Franco Foderà, presidente della giuria -“I ragazzi partecipano ed hanno voglia di fare sempre meglio”.
Il piccolo paese di Buseto Palizzolo continua dunque ormai da anni a confermarsi fiore all’occhiello per la musica nel Trapanese. Complice sicuramente la continua attività che l’associazione Giacomo Candela svolge per la crescita musicale dei ragazzi della provincia. Tornati, infatti, vittoriosi dal concorso bandistico internazionale Città di Taormina il 29 aprile, si sono subito adoperati per definire gli ultimi dettagli del concorso.

Condividi su: