Altissime temperature e scirocco con raffiche fino a 70 Km orari: disagi e pericolo di incendi in provincia

redazione

Altissime temperature e scirocco con raffiche fino a 70 Km orari: disagi e pericolo di incendi in provincia

Condividi su:

Thursday 16 June 2016 - 16:12

Ritardi nei voli a Birgi, chiusi alcuni tratti in autostrada, per la Protezione Civile è alto il rischio di incendi 

E’ una giornata di caldo infernale quella di oggi nel territorio siciliano. Lo scirocco che da ore sta interessando diverse aree della regione ha notevolmente innalzato le temperature sino ai 40 gradi, e ha aumentato il rischio incendi.  “Il Centro-Sud rimarrà sotto l’influenza di un campo di alta pressione responsabile della fase di stabilità e delle punte di temperatura elevate” si legge in una nota della Protezione Civile, che per oggi ha diramato livelli alti di allerta per le province di Agrigento, Caltanissetta, Messina, Palermo, Ragusa, Trapani. Alta pericolosità di incendi è prevista per le province di Agrigento, Caltanissetta, Messina, Palermo, Ragusa e Trapani. E in effetti non pochi sono stati i disagi, la provincia di Palermo è una delle più colpite: incendi si sono verificati nelle Madonie, un tratto di autostrada A20 Palermo – Messina è chiusa in entrambe le carreggiate. Chiusa a causa degli incendi anche la statale 113, tra Lascari e Cefalù. A Monreale è stato evacuato un asilo e una cinquantina di bambini sono stati ricoverati in ospedale per una lieve intossicazione. “Da palermitano, prima ancora che da presidente – ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso sono vicino a tutti i siciliani che vivono ore drammatiche a causa dei numerosi incendi che stanno flagellando la nostra isola. Grazie a chi sta lavorando duramente per mettere in sicurezza i cittadini e la nostra terra”.

Numerosi incendi si sono verificati a Castellammare del Golfo dove i roghi hanno interessato Cala Bianca, Contrada Conza, Fossa dello Stinco e Contrada Bocca della Carrubba. Sono al lavoro i Vigili del Fuoco, per spegnere le fiamme che stanno lambendo anche alcune abitazioni.

Nel resto del trapanese i disagi hanno riguardato i trasporti: anche a causa del forte vento sono stati notevoli i ritardi nei voli all’aeroporto di Birgi. Incendi si sono registrati nelle zone limitrofe l’autostrada A29 Palermo Mazara del Vallo dove sono stati interdetti al traffico veicolare alcuni tratti. Diversi interventi anche a Marsala, a causa di numerosi incendi di sterpaglie. In uno di questi casi, ai vigili del fuoco del distaccamento di Corso Calatafimi si sono aggiunti anche i colleghi di Mazara del Vallo. Per precauzione, e per la sicurezza dei visitatori, sono state chiuse alcune riserve naturali, fra cui la Riserva dello Zingaro. Difficili, a causa del forte vento, anche i collegamenti marittimi con le isole minori: il traghetto “Simone Martini”, che sarebbe dovuto partire questa mattina da Trapani verso l’isola di Favignana, è rimasto in porto.  Nel trapanese è di circa 36° la temperatura percepita, con un’umidità del 38%. Il vento soffia a circa 30 chilometri orari con raffiche di 70 chilometri orari. Nella serata le temperature reali toccheranno i 25 gradi, ma a causa dell’alta umidità (62%), la temperatura percepita sarà di circa 31 gradi. Caleranno fino a 16 chilometri orari i venti, con raffiche di 47 chilometri orari. Temperature alte – che toccheranno i 33 gradi, con punte di umidità dell’86% – anche domani,  ma il vento diminuirà notevolmente.

Condividi su: